Pasta con asparagi funghi e speck al profumo di limone

La pasta con asparagi funghi e speck al profumo di limone è piatto che per la prima volta ho assaggiato da una zia molti anni fa. Ero piccola e mi ricordo che non mi piacevano molto gli asparagi, ma per la prima volta, fatti in questo modo acquistarono la mia approvazione.

In questa ricetta la zia, che ancora oggi la propone ai suoi ospiti più esigenti, utilizza degli asparagi selvatici e funghi cardoncelli.

Vedrete che, mettendo insieme questi due ingredienti, il piatto sarà una bomba di sapore, arricchito da striscioline di speck e rinfrescato dal qualche goccia di succo di limone.

Io ho seguito i suggerimenti della zia, che saluto (ciao zia Giovanna!) sostituendo le sue tagliatelle con dei maltagliati integrali fatti da me.

Pronti per impastare questa Pasta con asparagi funghi e speck al profumo di limone?

pasta con asparagi
  • Preparazione: 90 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

per la pasta integrale

  • 400 g Farina integrale (Tuminia)
  • 200 g Acqua

Per il sugo

  • 1 mazzetto Asparagi selvatici
  • 200 g funghi (cardoncelli)
  • 50 g speck (in una sola fetta)
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 rametto Prezzemolo
  • 2 Pomodorini ciliegino
  • 1/2 bicchiere vino
  • q.b. Olio EVO (Sinturi)
  • 4 cucchiai Parmigiano reggiano
  • 1 limone
  • q.b. Sale
  • q.b. Peperoncino

Preparazione

Procedimento per la pasta:

  1. Innanzitutto impastate la pasta con la farina integrale e l’acqua, in una impastatrice o se preferite a mano.

    L’impasto deve essere abbastanza sodo. Se non lo è aggiungete altra farina.

  2. Stendete la pasta sottilmente (dovrebbe avere uno spessore di circa 1,5 mm) e ricavatene delle strisce larghe più o meno 6 cm che poi taglierete di nuovo in altre striscioline di 2 o 3 cm. Io preferisco non farle tutte precise, una consistenza diversa darà un gusto un po’ misto.

    Tra l’altro non per niente si definiscono “Maltagliati”!

Per il sugo:

  1. Pulite i funghi cardoncelli da eventuale terriccio e lavateli velocemente.

    Tagliateli sottilmente e metteteli in un tegamino con l’aglio, il prezzemolo tritato, i pomodorini e 1 cucchiaio di Olio EVO Sinturi

    Fateli cuocere lentamente con un coperchio per 15 min.

  2. Lavate e tagliate gli asparagi poi metteteli in uno scolapasta.

    In un altra padella abbastanza capiente da contenere anche la pasta, fate stufare la cipolla tritata con il vino.

    Quando il liquido si sarà totalmente asciugato, mettete 2 cucchiai Olio EVO Sinturi  e fatela dorare leggermente.

    Poi aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti.

  3. Aggiustate di sale e di pepe e soffriggete a fiamma abbastanza alta. In questo modo gli asparagi rimarranno di un bel verde brillante.

  4. Nel frattempo accendete il fuoco in una pentola capiente.

  5. Quando i funghi sono cotti aggiungeteli alla padella con gli asparagi.

  6. Tagliate a striscioline di 1/2 cm. lo speck e lasciatene qualcuna intera. Le altre tagliatele a quadrucci. Soffriggete il tutto velocemente in un padellino.

    Mettete anche i quadrucci di speck nella padella con gli altri ingredienti, mentre lasciate di lato le striscioline che serviranno per guarnire il piatto.

Preparazione del piatto:

  1. Fate cuocere i maltagliati e appena cotti scolateli.

    Mettete nella padella la pasta con asparagi, funghi e speck.

    Aggiungete il parmigiano, un pizzico di peperoncino e mescolate aggiungendo un mestolo di acqua di cottura.

  2. Mentre ancora i maltagliati sono in padella spremete 1/2 limone, 1 cucchiaio di olio e mescolate bene cercando di creare una cremina.

    Saltate bene il tutto e spegnete.

  3. Servite i maltagliati nel piatto mettendo sopra le striscioline di speck tostato e grattugiando un po’ di buccia di limone.

  4. Tutto è pronto per gustare questa

    Pasta con asparagi funghi e speck al profumo di limone.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Spritz Campari al pompelmo Successivo Biscotti al cioccolato e nocciola salati (solo un po')

Lascia un commento