La vera piada romagnola

piadinaroma
La vera piada romagnola e’ un pezzo di storia italiana e precisamente della tradizione romagnola. In tempi antichi era il cibo e il pane dei poveri, veniva preparata con farina di grano duro, strutto di maiale e  veniva cotta su piatti di tarracotta, oggi si usano piastre di acciaio o pietre refrattarie. La vera piada romagnola si consuma farcita di verdure, formaggi e salumi a seconda dei giusti e consumata calda e’ una vera goduria.

Ingredienti:
1 kg di farina 0
250 g di strutto a t.a
500 ml di acqua tiepida
20 g di sale

Preparazione:

Per preparare la vera piada romagnola, faccio la fontana con la farina sulla spianatoia, metto al centro lo strutto a temperatura ambiente e inizio a versare l’acqua impastando con la mano destra, con la sinistra continuo ad aggiungere l’acqua mano a .mano che ne serve (i liquidi sono sempre indicativi, dipende dall’assorbimento della farina), unisco il sale e impasto morbido, faccio una palla e lascio riposare per 30 minuti (il riposo è fondamentale, serve a far maturare l’impasto). Trascorsi i 30 minuti formo tante palline, le pirlo un poco. La grandezza è soggettiva, dipende da quanto vogliamo fare grandi le piade. Metto le palline in un contenitore di plastica con il coperchio e  le lascio in frigo per un’altra mezz’ora. Stendo ora  le palline con il mattarello fino ad arrivare ad uno spessore di 3-4 mm. Prendo il testo di ghisa , va bene anche la padella di ghisa ma no le padelle antiaderenti.

Farcire le piade con mozzarella prosciutto cotto e rucola oppure prosciutto crudo spinaci baby e parmiggiano tagliato a sfoglie sottili.

Volendo si puo’  preparare una dose doppia di piada romagnola e congelare, tirare fuori la quantita’ che  serve  lasciandole per pochi minuti a temperatura ambiente, farcirle e gustarle.

Precedente Piadine con esubero sfogliate Successivo Torta Fiore