Brownies

img_0443
Brownies… dolce stupendamente anglosassone di una goduria incredibile… inutile chiedermi se mi piace… questa ricetta è stata tradotta da un ricettario australiano, provata qualche anno fa e rifatta un’infinità di volte, fatta assaggiare ad amici italiani, inutile dire che ne sono rimasti colpiti… Quindi è un piacere per me passarvela. ATTENZIONE DA’ DIPENDENZA!!!!!

Ingredienti:

285 g di cioccolato fondente
115 g di burro
450 g di zucchero semolato
1 ½ di cucchiaio di caffè in polvere
6 uova
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
160 g di farina 0
1 cucchiaio di lievito per dolci
1 cucchiaino di sale

Zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Sciogliere il burro a bagnomaria insieme al cioccolato. In una ciotolina unire lo zucchero e il caffè, in un’altra sbattere insieme le uova con la vaniglia e poi aggiungere il mix di zucchero e caffè. Unire il cioccolato raffreddato e mescolare bene. Infine aggiungere la farina, il lievito e il sale, mescolati insieme e setacciati. Mescolare molto bene per far amalgamare tutti gli ingredienti. Versare in una teglia rettangolare o quadrata coperta da carta forno e infornare quando il  forno ha raggiunto la temperatura di 150 gradi, per 40/45 minuti. Mi raccomando di non fare cuocere troppo, controllare a 40 minuti con uno stecchino di legno. l’interno deve rimanere umido, ” spongioso ” . Togliere subito dalla teglia, ancora caldo, e tagliare in quadratini della misura che più vi piace. Mentre vengono tagliati si creano delle crepe, ed è normale e queste conferiscono il classico disegno dei brownies. Posizionarli su un vassoio e cospargerli di zucchero a velo.

Mantenuti in un contenitore di plastica con il suo coperchio si manterranno per qualche giorno.

Se volete che lo zucchero a velo rimanga senza che si asciughi e scompaia provate la mia ricetta dello “zucchero che resiste” qui nel blog.

Precedente Biscotti di frolla montata al cacao Successivo Pasta frolla con lo yogurt