Niente grida più America dei brownies, squisiti dolcetti al cioccolato croccanti fuori e morbidissimi dentro, perfetti da gustare per merenda, come dolce da pic-nic o come sfizio alle feste: infatti si preparano con pochissimi ingredienti, sono facili da trasportare e si possono mangiare davvero ovunque, magari accompagnati da un bel bicchiere di latte freddo. Amatissimi da grandi e piccoli, questi buonissimi dolci della tradizione americana si possono gustare anche accompagnati da panna montata o gelato alla vaniglia, ma in origine nascono proprio come dolci “take away”: la tradizione vuole, infatti, che siano nati a Chicago nel 1982 quando, in occasione di una grande fiera per la celebrazione dei quattrocento anni dalla scoperta dell’America, la signora della nobiltà locale Bertha Palmer chiese al suo pasticcere di inventare un dolce buono come una torta, ma facile sia da trasportare fino al ricevimento, sia da mangiare durante la festa senza sporcarsi le mani o i vestiti. E così in poco tempo i brownies al cioccolato sono diventati una vera icona dolce, amatissimi in territorio americano e oltre confine.

Ingredienti per la preparazione (quantità per una teglia da 20 X 20)

  • 225 gr di cioccolato fondente
  • 225 gr di burro
  • 135 gr di farina 00
  • 15 gr di cacao amaro in polvere
  • 225 gr di zucchero semolato
  • 4 uova grandi 
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Procedimento guidato

La ricetta per preparare i brownies al cioccolato è molto semplice, ma per realizzarli a dovere è necessario seguire bene e con precisione i pochi passaggi necessari. Iniziamo mettendo un pentolino sul fuoco e andiamo a sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, ma se avete il microonde e siete abituati ad utilizzarlo potete usarlo tranquillamente al posto del fuoco per questa operazione iniziale. Quando il cioccolato inizia a fondersi aggiungiamo il burro, in modo che si fondano bene insieme amalgamandosi già sul fuoco, e una volta che entrambi gli ingredienti sono sciolti alla perfezione, andiamo a versare tutto in una ciotola. Adesso bisogna aggiungere gradualmente gli altri ingredienti, avendo cura di mescolare bene con una frusta da pasticcere mano a mano che ne inseriamo uno nuovo: quindi iniziamo inserendo lo zucchero e mescolando bene fino a quando non è incorporato, poi passiamo alle uova e di nuovo mescoliamo per incorporarle, poi applichiamo lo stesso procedimento aggiungendo il cacao amaro in polvere, un pizzico di sale (sembra che non c’entri nulla, ma in realtà esalterà il sapore del dolce) e infine la farina, meglio se setacciata in precedenza. Mescoliamo ancora fino a quando la pastella non risulti omogenea e liscia, poi trasferiamo tutto nella teglia rivestita con carta forno. A questo punto inforniamo il dolce in forno ventilato a 180°C per circa 40 minuti: ricordate che in questo caso l’interno della torta dovrà risultare umida anche al termine della cottura, quindi fate attenzione a non farla seccare troppo. Una volta pronti i nostri brownies, li lasciamo riposare e, quando saranno ben freddi, li leviamo dallo stampo e li tagliamo nei caratteristici quadrati regolari.