IL PANDORO…SENZA SFOGLIATURA

il pandoro senza sfogliatura

Bheee dopo il Panettone,non poteva mancare il suo vicino di tavola” il Pandoro”.Anche questa volta ho realizzato questa meraviglia insieme alle mie amiche blogger  di Giallo Zafferano,sotto la supervisione della simpaticissima Ilaria Frega e abbiamo seguito la sua ricetta direttamente dal suo blog”Forno e Fornelli” la trovate qui,Che ve lo dico a fare,anche il Pandoro è riuscito perfettamente e dopo il lungo lavoro del Panettone,mi è sembrata una passeggiata farlo.E’ venuta fuori,una nuvola di sofficita’ buonissimo peccato che gia è finito!!! io prima di Natale lo rifaccio e voi che fate ci provate?io vi lascio gli ingredienti.

ingredienti:

Biga (Ore 9:00 del mattino):

  • 65 g farina Manitoba
  • 33 g acqua tiepida
  • 16 g lievito di birra fresco (o 5 g di lievito di birra secco)

Primo impasto (Ore 11:00 del mattino):

  • biga
  • 140 g farina Manitoba
  • 30 g zucchero
  • 65 g di uova intere (1 uovo intero GRANDE )

Secondo impasto (Ore 13:00):

  • primo impasto
  • 270 g farina Manitoba
  • 130 g zucchero
  • 14 g miele
  • 185 g burro a temperatura ambiente
  • 160 g uova intere (circa 3 uova grandi)
  • 1 tuorlo di 28 g  (un uovo grande)
  • semi di una bacca di vaniglia
  • buccia di 1 limone grattugiato
  • poca farina per la spianatoia
  • burro per lo stampo q.b.

Per decorare Zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO.

Iniziate a fare la biga,sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungete meta’ della farina ,mescolate e aggiungete l’altra farina,fate una palletta e lasciatela lievitare per 1 ora e mezza coperta nel forno con la lucetta accesa.Trascorso questo tempo,aggiungete alla biga lo zucchero,la farina e le uova,impastate bene(potete usare l’impastatrice o fare  a mano),formate una palla e lasciatela lievitare come la biga per 2 ore.Trascorse le 2 ore,mettete il primo impasto nella ciotola e iniziate a fare il 2 impasto,  aggiungete lo zucchero,il miele,la farina,la vaniglia e la buccia del limone e le uova intere e iniziate ad impastare molto bene per 10/15 minuti e se usate la planetaria,ogni tanto fermatela e ribaltate l’impasto.Unite poi il burro a pezzetti morbido poco alla volta,lavorate bene per 30 minuti ,rovesciate l’impasto sul tavolo e fate le pieghe come in questo video ,per 4 volte.Mettete tutto nello stampo imburrato,copritelo con la carta trasparente e lasciatelo lievitare fino a che l’impasto arriva al bordo dello stampo,mettetelo in forno con la lucetta accesa ci vorranno almeno 3 ore.(controllatelo ci puo’ volere di piu’ o di meno, a me ci son volute 4 ore).Una volta lievitato,mettetelo in forno gia caldo a 150 gradi per 40 minuti,se si dovesse scurire in superficie,copritelo con della carta alluminio.Quando sara’ cotto,tiratelo fuori dal forno e lasciatelo raffreddare nello stampo senza tagliarlo,aspettate,se potete,fino al completo raffreddamento o fino al giorno dopo….io non ho resistito!!!!!

4 Risposte a “IL PANDORO…SENZA SFOGLIATURA”

  1. Ciao!sono Beatrice…qualche tempo fa ti avevo scritto chiedendoti se potevo fare il pandoro anche con la macchina del pane..poi mi avevi proposto una ricetta per prepararlo a mano! Quindi, chiedevo se me la potevi inviare la ricetta visto che ora ho comprato pure lo stampo:) e voglio fare bella figura per Natale!
    grazie in anticipo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.