Crea sito

Spaghetti risottati con cannolicchi di mare

Spaghetti risottati con cannolicchi di mare.
Questo è uno dei mie piatti preferiti, facile da fare, ma che ha bisogno di alcune accortezze.
I cannolicchi di mare sono dei “cugini” stretti delle vongole, si possono trovare in commercio, sia freschi che congelati.
I secondi provengono dall’Oceano Atlantico, sono più grandi, e non occorrono di nessuno spurgo, in quanto sono trattati. Quelli freschi sono i nostrani, sono più piccoli, ma più dolci.
Ma questi hanno bisogno di un trattamento per evitare che all’interno si annidi la sabbia.
Allora come facciamo a pulirli? Semplice: se non avete a portata di mano dell’acqua di mare, metteteli in acqua e sale in piedi, per qualche ora, basterà questo a far si che buttino fuori la loro sabbia.
Con le grammature che vi ho indicato questo piatto conta circa 200 calorie, quindi essendo composta da carboidrati e proteine dovete aggiungere solo


Per vedere tutte le ricette dei primi piatti clicca qui

Sponsorizzato da RitaAmordicucina

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni5
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgcannolicchi di mare
  • aglio
  • prezzemolo
  • 4Pomodorini ciliegino
  • Olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • 400 gSpaghetti

Strumenti

  • Padella
  • Wok
  • Pentola
  • Colino / Scolapasta

Preparazione dei Spaghetti risottati con cannolicchi di mare

  1. Lavate i cannolicchi delicatamente per non rompere i gusci.

    Se sono freschi e non congelati proseguite cosi:

    Non avendo a portata di mano dell’acqua di mare, metteteli in acqua dolce e sale in piedi, per almeno 6, basterà questo a far si che buttino fuori la loro sabbia.

  2. Se invece sono surgelati potete tralasciare questo e continuare con la ricetta.

  3. In una padella piuttosto larga mettete olio evo aglio a fette, e un ramo intero di prezzemolo, Fate soffriggere

  4. Adagiate delicatamente i cannolicchi, e coprite la padella finchè non si sono aperti.

  5. Ma, mi raccomando non fateli cuocere molto, altrimenti si fanno duri.

  6. Quando si saranno aperti, sgusciateli, iniziando da quelli che hanno il guscio rotto,

  7. Conservatene qualcuno che abbia il guscio intero e magari semichiuso, che vi servirà come coreografia del piatto.

  8. Appena avete finito di sgusciarli, filtrate il liquido di cottura con un colino a maglie strettissime, e mettetelo da parte.

  9. Tagliate i pomodorini a metà

  10. Mettete l’acqua per la pasta sul fuoco, e intanto proseguite con la ricetta

  11. Adesso nella stessa padella di prima, rimette dell’altro olio evo, e dell’aglio tritato, e rifate soffriggere.

  12. Aggiungete i pomodorini, mescolate e lasciate cuocere non più di 3 minuti, poi..

  13. i cannolicchi che avete precedentemente sgusciato, insieme a quelli che avete lasciato interi, saltateli in padella delicatamente,

  14. Una macinata di pepe nero a seconda dei vostri gusti.

  15. Abbondante prezzemolo tritato.

  16. Prendete la pasta cotta a 3/4 con una pinza, senza buttare l’acqua di cottura, e unitela ai cannolicchi.

    Finite di farla cuocere,e, se occorre aggiungete altra acqua della pasta, così facendo l’amido che contengono gli spaghetti creerà una cremina. ecco perchè prende il nome di risottata

  17. Infine impiattate e servite subito.

    Ecco pronti gli Spaghetti risottati con cannolicchi di mare

conservazione

Il condimento se il prodotto è fresco può essere conservato in frigo 3 giorni in freezer fino a 2 mesi. Se invece fosse surgelato, va consumato entro 24 ore

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.