Crea sito

La bottarga di tonno

La bottarga di tonno viene preparata da millenni. Furono per primi i Fenici e poi gli arabo ad avere la necessità di conservare sotto sale questo prezioso prodotto. Esso è l’ovario del pesce. Nella mia famiglia pescatori da secoli, veniva preparata sempre . Negli ultimi anni è ritornata in auge come cibo prelibato e raro, e soprattutto molto a caro prezzo. Noi invece peschiamo direttamente il pesce per cui possiamo permetterci questo piccolo sfizio. Sono molteplici le ricette dove vediamo a bottarga. Infatti questo pregiatissimo prodotto ha la capacità di valorizzare anche un semplice piatto di pasta, rendendolo un primo speciale. Nel mio blog troverete varie preparazioni in cui ho adoperato la bottarga di tonno. Buona prosecuzione.

per vedere tutte le ricette clicca qui

  • Metodo di cotturaBrace
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kguovo di tonno
  • 2 kgSale grosso

Strumenti

  • in plastina

Preparazione

  1. La bottarga di tonno.

  2. In un contenitore metto circa gr 200 di sale come base poi ci adagio l’ ovario che esattamente è solo un pezzetto perché uno intero può superare i 20 kg.

  3. Poi lo ricopro interamente con il sale. Ci metto sopra un peso uguale al peso del prodotto e lo ripongo in frigo. Ogni mattina per 5 giorni lo tiro fuori, lo giro e cambio il sale.

  4. La quinta giornata lo tolgo dal sale e con un panno umido tolgo il sale in eccesso a questo punto vedrete che si è quasi appiattito e ridotto moltissimo nelle dimensioni

  5. Metto la bottarga sulla gratella del forno ad essiccare. 1 kg di ovario deve essiccare per 2 ore alla temperatura di 50 •.

  6. Così è pronta. La conservo in frigo avvolta in un panno pulito per non più di tre mesi. La utilizzo grattugiata o a fettine

  7. Si possono condire vari piatti fra cui la semplice aglio olio e peperoncino

/ 5
Grazie per aver votato!