Crea sito

Vellutata di castagne

Buon pomeriggio 😉

Oggi va un po’ meglio rispetto a ieri, ma i danni sono ingenti 🙁

Mi riferisco al maltempo che si è abbattuto da sabato sul Tigullio ed ieri è stata la giornata peggiore 🙂

La mia povera Rapallo è stata letteralmente travolta da acqua ma in particolar modo da vento e da una impressionante mareggiata che ha distrutto il porto e allagato tutto intorno.

Certo che vedere la propria città in queste condizioni mi si stringe il cuore 🙁

Per non parlare poi dei danni anche nelle frazioni vicine.

Il bello però è vedere i soccorritori e tantissimi volontari che si stanno facendo in quattro per sistemare al meglio quanto successo.

Sono sicura che come sempre noi liguri siamo forti e con coraggio riusciremo a rimetterci in piedi ed a continuare ad andare avanti.

Visto che ieri e stamane erano giornate di allerta rossa, non potendo uscire mi sono dedicata a cucinare 🙂

Oggi a pranzo per esempio mi sono dedicata a preparare una vellutata di castagne.

Con il tempo così grigio le vellutate si gustano volentieri e poi ci scaldano dal freddo.

L’ho preparata con una patata, porro e allungata con del brodo vegetale 🙂

La vellutata di castagne è deliziosa da accompagnare con dei crostini di pane.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: per 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Castagne 300 g
  • patata 1
  • porro 1
  • Brodo vegetale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Lavare le castagne, con un coltellino praticare un’incisione profonda e cuocerle in una pentola piena di acqua per 30 – 40 minuti.
    Lasciarle raffreddare e poi sbucciarle togliendo il guscio e la pellicina interna.
    In un tegame versare il brodo vegetale, il porro e la patata tagliati.
    Dopo 10 minuti aggiungere le castagne e continuare la cottura per altri 20 minuti.
    Frullare le castagne, rimetterle sul fuoco e cuocere per altri 10 minuti.
    Aggiungere l’olio, il sale e il pepe.
    Servire subito calda o tiepida.

Note

Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook e diventa fan.

Mi trovi anche su InstagramTwitterGoogle + e Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »