Crea sito

Strangolapreti agli spinaci

Ciao a tutti 🙂

eccomi di nuovo qui, sono appena ritornata dalla montagna e devo dire che mi sono riposata e rilassata molto, ho visitato tanti bei posti e fatto tante…ma tante passeggiate.

Eh si ci voleva proprio, ogni tanto bisogna staccare ……. 😉

La cucina qui è molto più saporita rispetto a quella ligure, ma ugualmente buona e per questo motivo vi posto un primo piatto tipico della Val di Non.

dscn5437-720x540

La ricetta originale prevede di far soffriggere la cipolla in una padella con poco olio, io non l’ho fatto perché al posto dell’olio ho usato l’acqua, essendo un piatto già saporito ho preferito alleggerirlo un po’.

Alcuni aggiungono anche un uovo, io non l’ho messo.

Strangolapreti agli spinaci

Nella cucina trentina gli strangolapreti sono degli gnocchi di pane raffermo, con spinaci, uova e grana trentino, conditi con burro fuso e salvia.

Ingredienti:

6 panini vecchi

500 g di spinaci lessati

1 cipolla

latte qb

farina qb

grana grattugiato qb

pane grattugiato qb all’occorrenza

sale qb

pepe qb

Condimento:

poco burro

qualche foglia di salvia

Procedimento:

Tagliate il pane a pezzetti e mettetelo in una ciotola con il latte e lasciarlo in ammollo finché non diventa morbido ma non troppo.

In una padella con poca acqua far cuocere la cipolla, aggiungere poi gli spinaci precedentemente già quasi cotti, continuare la cottura per altri 5 minuti, aggiungere sale e pepe.

Passare il tutto in un mixer o tritare con un coltello.

Aggiungere gli spinaci al pane ammorbidito, mescolare bene, aggiungere del grana grattugiato e della farina, muovere fino ad ottenere un impasto omogeneo, non troppo duro.

Se fosse troppo morbido aggiungere all’occorrenza del pane grattugiato.

Trasferite l’impasto su spianatoia infarinata e seguire lo stesso procedimento degli gnocchi: formare dei filoncini sottili e tagliarli in tanti  pezzetti, dandogli la forma un po’ allungata.

Metterli in un piatto infarinato.

SSA416461-1024x768

Mettere sul fuoco una pentola d’acqua con del sale e quando inizia a bollire buttare gli strangolapreti.

Quando verranno a galla scolarli e versarli in una capiente ciotola.

Fare sciogliere un po’ di burro con della salvia e condire gli strangolapreti.

Io li ho conditi con solo olio extra vergine d’oliva e ho spolverato sopra del formaggio grattugiato.

Con questa ricetta partecipo al Contest “Il Viaggio in un Piatto” di La Cascata dei Sapori.

http://lacascatadeisapori.altervista.org/1-contest-viaggio-in-un-piatto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »