Crea sito

Ravioli di borragine al ragù di carne

Vi presento il primo cucinato il giorno di Natale

dscn6039-720x540

i ravioli di borragine al ragù di carne

La borragine è un’erba che cresce spontanea qui in Liguria: ha foglie ampie e rugose e piccoli fiori a stella di colore blu-viola intenso.

Se non la trovate potete sostituirla con le bietole.

La pasta dei ravioli l’ho fatta senza uova.

Vi scrivo però tutte e  due versioni: sia quella con uova e sia quella  senza uova.

Ingredienti: per 4 persone

per la pasta con uova:

300 g di farina di semola di grano duro rimacinata

3 uova

1 pizzico di sale

Per la pasta senza uova:

300 g di farina di semola di grano duro rimacinata

acqua tiepida qb

1 pizzico di sale

Per il ripieno:

4 mazzetti di borragine ( o bietole)

250 g di ricotta

80 g di formaggio reggiano grattugiato

un pizzico di maggiorana

una grattugiata di noce moscata

un pizzico di sale

Per il condimento:

ragù di carne (la ricetta è qui)

Procedimento:

preparare il ragù di carne. Se preferite potete anche prepararlo la sera prima, così all’indomani dovrete solo scaldarlo.

Pasta con uova:

sulla spianatoia versare la farina a fontana, aggiungere il sale e nel mezzo versare le uova, poco alla volta muovere la farina verso l’interno, impastare e formare una palla. Se necessario potete aggiungere anche poca acqua.

Pasta senza uova: sulla spianatoia versare la farina a fontana, aggiungere l’acqua tiepida salata, quanto basta a formare una palla.

Preparare il ripieno:

Pulire e mettere in ammollo la borragine almeno per un’ora con un po’ di bicarbonato per togliere le impurità. Dopodiché lavarla bene e tagliarla a pezzetti. Cuocerla in un pentolino con acqua salata per 20 minuti.

Scolarla bene, versarla in una ciotola, aggiungere la ricotta, il formaggio grattugiato, la maggiorana, la noce moscata, il sale, muovere bene il composto.

Infarinare la spianatoia, prendere la palla stenderla con il mattarello in una sfoglia o più sfoglie sottili oppure usare la macchina per fare la pasta. (io ho usato quest’ultima).

Sulla sfoglia ben stesa, stendere dei mucchietti di ripieno grandi quanto una nocciola fermandosi a metà sfoglia poi stendere sopra la metà rimasta in bianco, sigillare bene da tutti i lati togliendo anche l’aria.

Con una rotella dentellata fare dei quadrati di 2 cm, posizionarli su un vassoio infarinato ben separati tra di loro.

SSA4542811-1024x768

Se vi avanza della pasta si può  tagliarla in quadrati o pezzi irregolari, lasciarla seccare, e successivamente cuocerla in brodo o in altri modi.

Portare a bollore una pentola piena di acqua salata, buttare i ravioli uno alla volta e quando saliranno in superficie saranno cotti. Scolarli, versarli in un grosso piatto da portata e condirli con il ragù di carne.

Saranno ancora più buoni se spolverate sopra un po’ di formaggio grattugiato.

Buona serata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »