Crea sito

Linzer Torte light

E’ una torta austriaca considerata la più antica del mondo originaria della città di Linz e l’ho assaggiata per la prima volta quando sono andata in vacanza li vicino.

Mi era piaciuta subito e dopo tanto tempo ho voluto provare a farla ma in versione più leggera: non ho usato burro, uova e nemmeno le ostie.

Uhm che buona che era….si  era buona perché è durata poco 😀

Ingredienti: per una tortiera da 22 cm

250 g di farina 00

100 g di nocciole o farina di nocciole

100 g di zucchero a velo + altro per la guarnizione

150 g di olio di semi di girasole

10 g di lievito per dolci

200 g di confettura di ribes

un pizzico di cannella

3 chiodi di garofano

scorza di un limone

10 g di mandorle a listarelle

Procedimento:

Se usate le nocciole bisogna spellarle. Scaldare in un pentolino dell’acqua quando sarà bollente versare le nocciole, dopo 5 – 10 minuti spegnere. Prendere le nocciole sfregarle con un panno o della carta da cucina per eliminare la pelle. Dopo di che si deve procedere alla tostatura.

Scaldare il forno a 180 °C. Coprire la teglia di carta da forno e posizionare le nocciole ben sparpagliate, lasciarle asciugare e leggermente dorare ( io ho impiegato 15 minuti). Spegnere e lasciarle raffreddare. Con l’aiuto di un tritatutto tritarle finemente insieme ai chiodi di garofano e tenerle da parte.

Se usate la farina di nocciole non è necessario eseguire questo procedimento.

Preparare la pasta frolla:

Sul tavolo versare la farina, le nocciole e i chiodi di garofano tritati, lo zucchero a velo, la scorza del limone grattugiato, la cannella, il lievito e l’olio.

Lavorare l’impasto con le mani velocemente e conservarlo in frigo per almeno un ‘ora.

Con un mattarello, stendere la pasta frolla in una sfoglia sottile (lasciandone un po’ da parte per fare le strisce) e adagiarla in una tortiera foderata di carta da forno, versare la confettura livellandola per bene.

Fare le strisce posizionandole in modo fitto e in diagonale sulla torta.

Mettere qualche mandorla a listarelle. (Potete usare anche delle mandorle intere spellate tagliate per la lunghezza a fettine sottili).

Preriscaldare il forno a 180 °C in modalità statica e cuocerla per 50 – 60 minuti.

Una volta raffreddata spolverala di zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo al Contest “Il Viaggio in un Piatto” di La Cascata dei Sapori;

http://lacascatadeisapori.altervista.org/1-contest-viaggio-in-un-piatto/
P.S.: Vi suggerisco di provare anche questa torta: Torta di grano saraceno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »