Come essiccare e congelare i funghi

Oggi vi parlo di come essiccare e congelare i funghi.

I funghi freschi sono adatti per preparare tante pietanze prelibate ma se si vogliono mangiare tutto l’anno c’è la possibilità di consumare quelli secchi o congelati, ugualmente buoni e saporiti.

Esistono due tipi di essiccazione: al sole o al forno oppure si possono congelare.

Durante l’autunno le giornate si accorciano e il sole è meno caldo rispetto all’estate e quindi probabile che non si riesca a farli essiccare e quindi si può usare il forno.

Io vi descrivo tutte e tre le procedure.

Come essiccare e congelare i funghi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Strumenti

  • 1 Panno umido
  • 1 Coltello
  • 1 Griglia
  • 1 Rete
  • Sacchetto di plastica
  • Carta forno
  • 1 Teglia
  • 1 Forchetta
  • Buste da freezer

Preparazione

  1. Essiccazione al sole.

    Pulire i funghi con un panno umido, togliere tutta la terra presente e alla fine asciugarli per bene.

    Tagliarli a fettine sottili nel senso dell’altezza.

  2. Come essiccare e congelare i funghi

    Allinearli su un tavolo da lavoro o su una griglia ben distanziati senza sovrapporli tra loro.

    Esporli al sole cercando di girarli ogni tanto fino a quando si disidratano. Di notte ritirali in modo che non assorbano l’umidità.

    Eventualmente coprirli con una rete per evitare che si avvicinino gli insetti.

    Una volta essiccati, conservarli in sacchetti di plastica per alimenti facendo uscire tutta l’aria e chiuderli per bene.

    Essiccazione al forno. 

    Seguire lo stesso procedimento precedente per la pulizia e tagliarli a fettine sottili nel senso dell’altezza.

    Disporli ben distanziati in una teglia coperta di carta da forno e passarli nel forno preriscaldato a 65°C in modalità statica per un’ora.

    Aprire il forno, controllare se si sono essiccati altrimenti proseguire per un’altra ora controllandoli ogni tanto e man mano che si seccheranno toglierli dal forno.

    Se necessario rigirarli per favorire una essiccazione uniforme.

    Lasciarli raffreddare e conservarli in sacchetti di plastica per alimenti ben chiusi togliendo l’aria.

    Si conservano per diversi mesi.

    Prima di usarli rinvenirli mettendoli in ammollo in acqua tiepida per 20 minuti circa e procedere al loro utilizzo.

    Congelare i funghi.

    Seguire lo stesso procedimento precedente per la pulizia.

    Scottarli in acqua bollente per 2 minuti e tagliarli a fettine sottili nel senso dell’altezza.

    Infilarli nelle buste da freezer, togliendo l’aria e sigillandoli bene.

    Metterli in freezer dove si conserveranno per molti mesi.

    I funghi congelati si possono cuocere direttamente.

    Spero di esservi stata utile e buona serata 😀

Note

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità? Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook e diventa fan. Mi trovi anche su Instagram, Twitter e Pinterest

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.