Carciofi sott’olio

Buondì 😉

Oggi è una brutta giornata: piove e sarà così per tutto il giorno.

Le giornata così mi mettono una tristezza e malinconia 🙁

spero solo che al più presto torni il bel tempo.

In questi giorni sono molto incasinata con mille cose da fare ma oggi riesco a trovare il tempo per postare una ricetta.

Il fruttivendolo dove di solito compro mi ha consigliato di prendere dei carciofi che aveva a buon prezzo ed io ne ho approfittato e me ne sono fatta una buona scorta.

Con alcuni ho preparato il risotto ai carciofi, con altri una torta salata e me ne sono rimasti ancora qualcuno.

Con questi ultimi ho voluto preparare i carciofi sott’olio.

Di solito li ho sempre acquistati ma stavolta per la prima volta ho voluto provarli a fare in casa 🙂

I carciofi sott’olio sono buoni da gustare così o ancora meglio con il pane sono una vera delizia.

Da servire come antipasto o contorno, è un modo anche per gustarli tutto l’anno.

Di solito molti usano anche i gambi mentre io ho usato solamente la parte centrale del carciofo ovvero il cosiddetto “cuore”.

I gambi rimasti li ho usati per fare una torta salata 😉

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    2 barattoli da 500 g
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Carciofi 8
  • Olio extravergine d’oliva 700 g
  • limone 1

Preparazione

  1. Pulire i carciofi togliendo le foglie più dure fino ad arrivare alla base del fiore.
    Tagliare la parte più dura del gambo e pelarlo.
    Poi tagliare le punte e dividere a metà i carciofi.
    Eliminare la barbetta cioè la peluria interna che si trova nel centro del cuore del carciofo.
    Immergerli man mano che vengono puliti in una ciotola con acqua e limone. (Questo serve per non farli annerire).
    Dopo mezz’ora scolarli per bene e cuocerli in una pentola con acqua per 10 minuti circa o fino a quando saranno appena teneri.
    Traferire i carciofi nei barattoli perfettamente puliti e sterilizzati e coprirli di olio fino all’orlo.
    (I carciofi devono essere completamente immersi nell’olio).
    Chiuderli con il coperchio.
    Procedere al sottovuoto facendoli bollire in una pentola piena di acqua per 30 minuti circa.
    Lasciarli raffreddare nella pentola e poi asciugarli e riporli in un luogo buio, fresco e asciutto.
    Attendere almeno un mese prima di consumarli.
    Una volta aperto il barattolo conservarlo in frigo e consumare i carciofi sott’olio entro una settimana.
    P.S.: Se durante il riposo in dispensa l’olio è consumato dovete aggiungerlo fino a coprirli completamente e procedere di nuovo al sottovuoto. (Bollitura dei barattoli).

Note

Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook e diventa fan.

Mi trovi anche su InstagramTwitterGoogle + e Pinterest

Precedente Ciambella di pane ripiena - centro tavola natalizio Successivo Dessert di ricotta al caffè

Lascia un commento