Crea sito

Tarallini al vino bianco

Vi avviso: sono una droga! Uno tira l’altro, e l’altro e l’altro… una volta provati non riuscirete più a smettere di mangiarli e di farli, in continuazione! Per tutte le feste, per tutte le domeniche, per tutte le merende, per portare dappertutto e perché no, per regalare anche. Semplicissimi da realizzare, possiamo decidere se farli più o meno grandi ma il gusto e la friabilità saranno sempre garantiti… ed inconfondibili! Dimenticavo: sono senza uova! 😉

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • PorzioniPer circa 100 tarallini
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 125 mlOlio di semi
  • 135 mlVino bianco (Meglio se frizzante)
  • 150 gZucchero semolato (più 100gr per la decorazione)
  • Lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicoSale
  • 2 cucchiaiSemi di anice (O a poacimento)
  • 1 cucchiaioCannella in polvere

Preparazione

  1. In una ciotola uniamo le polveri: farina, lievito, zucchero, cannella, anice e il pizzico di sale. Aggiungiamo ora i liquidi, vino e olio e con una mano amalgamiamo il tutto.

  2. Trasferiamoci ora su una spianatoia e lavoriamo il nostro impasto fin quando non diventa liscio ed elastico. Se dovesse risultare troppo secco possiamo aggiungere del vino. Stacchiamone quindi un pezzettino la volta, diamo la forma di cordoncino ed uniamolo ad anello, a formare appunto un tarallino. Bagniamo la superficie nello zucchero semolato sistemato in un piatto e disponiamolo su una placca coperta di carta forno. Procediamo così fino ad esaurire l’impasto. I tarallini vanno leggermente distanziati tra loro, in cottura diventeranno poco più grandi data la presenza del lievito.

  3. Inforniamo a 180°C per circa 10 minuti se sono piccoli piccoli, altrimenti un po’ di più se li facciamo più grandi. Sono cotti quando al di sotto prendono un bel colore dorato.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.