Crea sito

Confettura di pesche ubriache

Una delle cose che più non sopporto è dover buttare del cibo. Che sia carne, pesce, frutta o verdura, cerco sempre il modo per consumarlo. Stamattina avevo 3 pesche sul tavolo della mia cucina,e mi guardavano in silenzio, in attesa che decidessi cosa fare di loro. Allora le ho lavate, le ho tagliate a pezzettini, addolcite con un po’ di zucchero, profumate di zenzero e cannella… e poi le ho fatte ubriacare. Già, proprio così! Le ho irrorate con del Brandy e le ho lasciate cuocere a fuoco lento. Alla fine, il risultato è stata un’ottima confettura dal leggero retrogusto liquoroso ma non alcoolica, dato che i fumi sono evaporati in cottura. La utilizzerò di certo per una crostata!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • PorzioniPer 400gr di confettura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gPesche gialle
  • 150 gZucchero
  • 1 cucchiainoCannella in polvere
  • 1 cucchiainoZenzero in polvere
  • 1 tazza da caffèBrandy (Circa 35g)

Preparazione

  1. Laviamo per bene le nostre pesche e tagliamole in pezzettini molto piccoli. Io ho lasciato la buccia, contiene tutti i nutrienti principali e dà un bel colore alla confettura.

  2. In una casseruola mettiamo i pezzettini di pesca, aggiungiamo lo zucchero, lo zenzero e la cannella e mescoliamo per amalgamare il tutto. Uniamo anche il brandy.

  3. Cuociamo a fiamma bassa per circa 40 minuti, fin quando le pesche non sono ben cotte. Frulliamo il tutto con un frullatore ad immersione, la consistenza deve essere bella liscia. La nostra confettura è pronta per essere invasettata o utilizzata in crostate e dolci.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.