Crea sito

STRUFFOLI

Gli struffoli sono un tradizionale dolce natalizio della pasticceria napoletana che non può mancare sulle nostre tavole delle feste. Il dolce è composto da numerosissime palline di pasta di non più di 1/2 cm di diametro, fritte nell’olio, poi avvolte in miele caldo e disposte in un piatto da portata dando loro, in genere, una forma a ciambella o a piramide; si decora, infine, la composizione con pezzetti di cedro e altra frutta candita, pezzetti di zucchero e confettini colorati. La ricetta di queste palline fritte caramellate risalirebbe addirittura ai coloni greci che fondarono Napoli nel Quinto secolo avanti Cristo. Il nome struffoli deriverebbe infatti dal greco “stroggulos”, cioè “arrotondato”.

struffoli
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni12 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta

  • 500 gFarina
  • 80 gBurro
  • 70 gZucchero
  • 5Uova
  • 1 pizzicoSale
  • 1 bustinavanillina
  • 1Scorza d’arancia (grattugiata)
  • 1Scorza di limone (grattugiata)
  • 1 bicchierinoLimoncello
  • q.b.Olio di semi

Per la decorazione

  • 200 gMiele
  • 70 gZucchero
  • 2 cucchiaiAcqua
  • 1Codette colorate (confezione)
  • 150 gcanditi

Preparazione

STRUFFOLI

  1. Su una spianatoia versate la farina setacciata a fontana, formate un buco al centro, unite le uova, lo zucchero, il burro ammorbidito, arancia e limone grattugiato, un cucchiaio di brandy e pizzico di sale. Lavorate l’impasto a lungo, raccoglietelo a palla, avvolgetelo in un canovaccio e fatelo riposare  per circa 1 ora.

  2. Trascorso il tempo spolverizzate la spianatoia con la farina, tagliate l’impasto a pezzi e confezionate dei bastoncini della dimensione di un dito strofinandoli sulla spianatoia e riducendoli a piccoli tocchetti di circa 1/2 cm. A mano amano che sono pronti poneteli in un angolo della spianatoia.

  3. Fate scaldare abbondante olio per friggere, quindi tuffatevi i pezzetti di pasta e fateli cuocere fino alla doratura, toglieteli dal fuoco, sgocciolateli su carta assorbente da cucina in modo che perdano ‘unto in eccesso.

  4. Fate bollire in una casseruola il miele con lo zucchero e due cucchiai di acqua. Quando il composto ha assunto un aspetto lucido e dorato, abbassate la fiamma e tuffatevi gli struffoli, mescolandoli delicatamente fino a quando si assorbono tutto il miele. Dispone gli struffoli su un piatto da portata e cospargeteli di canditi e codette colorate.

Note

Vi suggerisco di leggere anche la ricetta del CROQUEMBOUCHE ; SEMIFREDDO DI PANETTONE

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook cliccate RICOTTA & GRANO e poi mettete MI PIACE per restare sempre aggiornato sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me novità e quant’altro. GRAZIE PER L’ATTENZIONE  

Conservazione

Ci sono diversi metodi per conservare gli struffoli dipende dal punto della preparazione in cui sei arrivata. 

Ad esempio se hai già passato le palline fritte nel miele ponile in un piatto da portata, una volta fredde coprile con la pellicola per alimenti e collocale in un luogo asciutto. Il miele è un ottimo conservante e gli struffoli si manterranno friabili per almeno 4 o 5 giorni, considera però che più passerà il tempo più tenteranno ad ammorbidirsi, ma il gusto sarà sempre ottimo.

Se preferisci invece puoi mettere le palline di pasta fritte in un sacchetto per alimenti ben sigillato e passarle nel miele successivamente. Per una perfetta conservazione ricordati di fare un po’ di pressione prima di chiudere il sacchetto in modo da far uscire tutta l’aria possibile. Gli struffoli conservati in questo modo si mantengono friabili per 2 o al massimo 3 giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

3 Risposte a “STRUFFOLI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.