FIORI DI ZUCCA FARCITI CON STRACCIATELLA E ACCIUGHE

Fiori di zucca farciti con stracciatella e acciughe fritti in pastella, avvolti da una soffice copertura, sono un ottimo antipasto, contorno oppure uno sfizioso finger food. Hanno un involucro croccante che racchiude un irresistibile e morbido ripieno. Vanno sempre bene in qualsiasi occasione e ad ogni ora del giorno e della notte. I fiori di zucca si possono farcire in tanti modi: con ricotta ed erba cipollina, oppure con mozzarella, acciughe e pomodori secchi , con scamorza e speck ecc. sbizzarritevi a vostro piacere.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Minuto
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pastella

  • 200 gFarina
  • 6 gLievito di birra fresco
  • 200 mlAcqua
  • 1 cucchiainoZucchero di canna

Per il ripieno

  • 16Fiori di zucca
  • 300 gStracciatella
  • 8 filettiAcciughe (alici)
  • q.b.Olio
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

FIORI DI ZUCCA FARCITI CON STRACCIATELLA E ACCIUGHE

  1. Per prima cosa preparate la pastella mettendo in una ciotola il lievito sbriciolato con 50 ml di acqua tiepida, unite lo zucchero, mescolate bene per sciogliere tutti gli ingredienti e lasciate riposare per 10 minuti.

  2. Trascorso il tempo di riposo, mettete in una ciotola la farina, versate il lievito sciolto e unite la restante acqua, mescolate bene gli ingredienti e lasciate riposare la pastella per almeno un’ora a temperatura ambiente.

  3. Nel frattempo dissalate e pulite le acciughe, tagliatele a pezzetti e mettetele in una ciotola con la stracciatella. Private i fiori di zucca del pistillo con delicatezza facendo attenzione a non rompere il fiore, lavateli con un foglio di carta assorbente bagnato. Allargate delicatamente i fiori ed inserite la stracciatella con le acciughe, aiutandovi con un cucchiaino o un sac a poche. Chiudete delicatamente i fiori arrotolando la punta fra le dita.

  4. Immergete i fiori, uno alla volta nella pastella facendo attenzione a non romperli e tuffateli in abbondane olio bollente, in modo che la pastella solidifichi all’istante, altrimenti lo assorbe e diventa untissima.

  5. Quando saranno ben gonfi e dorati sgocciolateli su un foglio di carta assorbente da cucina per perdere l’unto in eccesso, salateli e serviteli ben caldi. (Il sale non va mai messo nella pastella perché potrebbe staccarsi o perdere la croccantezza, va aggiunto sempre alla fine sul fritto ben caldo.)

Note

Vi suggerisco di leggere anche la ricetta delle FRITTELLE DI FIORI DI ZUCCA

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook cliccate RICOTTA & GRANO e poi mettete MI PIACE per restare sempre aggiornato sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me novità e quant’altro.GRAZIE PER L’ATTENZIONE  

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.