Risotto con funghi e granella di nocciole tostate

Il risotto con funghi e granella di nocciole tostate è un primo piatto dal sapore autunnale, ideale per un pranzo in famiglia o per stupire gli ospiti con un accostamento delizioso.

Per realizzare questo risotto ho utilizzato le nocciole Piemonte IGP di Cascina Cà Granda, azienda agricola piemontese specializzata nella produzione di nocciole della varietà Tonda Gentile Trilobata (una tipica varietà autoctona coltivata nel basso Piemonte).

Le nocciole di questa varietà sono molto apprezzate sia per il gusto pieno e intenso, sia per la facile pelabilità e l’elevata resa alla sgusciatura. Pregiata e ricca di utilizzi culinari, questa varietà di nocciole si presta alla realizzazione di molteplici piatti dolci e salati. In particolare è eccellente per torte, biscotti e creme di nocciola, ma anche per primi piatti saporiti (come condimenti per la pasta o accompagnamento per i ravioli) e come accostamento a salumi e formaggi tipici del Piemonte.

Cascina Cà Granda è un’azienda agricola della Valle Maira, che sviluppa i suoi terreni coltivati in circa cinque ettari. L’azienda, a gestione familiare, è attiva da numerose generazioni e lavora sin dal 1800. Oggi la produzione aziendale è centrata sul mercato ortofrutticolo, con vendita a cooperative e anche ai privati. Questa azienda agricola è particolarmente attenta all’ambiente, difatti rispecchia la filosofia dell’agricoltura a residuo zero. Nella sua attività agricola, l’azienda si impegna per realizzare un’agricoltura integrata e sostenibile che prevede una drastica riduzione dell’utilizzo degli agrofarmaci e la lotta ai parassiti delle piante attraverso l’inserimento di predatori naturali o confusione sessuale con l’utilizzo di varietà locali o piante resistenti alle avversità.

Per maggiori informazioni su quest’azienda agricola e per acquistare i suoi prodotti, vi rimando al loro sito ufficiale: https://cascinacagranda.it/

Scopriamo subito come preparare il risotto con funghi e granella di nocciole tostate.

Ingredienti

  • 200 gr di riso carnaroli
  • 350 ml di brodo vegetale
  • 100 gr di funghi porcini
  • 1 cipolla dorata
  • 60 gr di nocciole Cascina Cà Granda
  • 100 ml di panna vegetale
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe
  • 2 parmigiano reggiano

Ricetta risotto con funghi e granella di nocciole tostate

In una casseruola poniamo a scaldare un filo d’olio extravergine d’oliva.

Aggiungiamo il riso, lasciandolo scottare in padella per circa 2-3 minuti. Questa operazione serve a tostare meglio il riso, conferendogli un sapore più intenso.

Versiamo quasi tutto il brodo nella casseruola e lasciamo cuocere il riso, abbassando al minimo la fiamma. Aggiungiamo un pizzico di sale. Serviranno circa 15-20 minuti affinché il brodo evapori completamente, concludendo la cottura del riso. Durante questo tempo continuiamo a mescolare il riso.

In una pentola antiaderente scaldiamo un filo d’olio extravergine d’oliva. Tostiamo le nocciole nella padella per un paio di minuti, quindi spegniamo la fiamma. Con un tritatutto otteniamo una granella uniforme dalle nocciole precedentemente tostate.

Nella stessa padella precedentemente unta d’olio, doriamo una cipolla tagliata a cubetti e poniamo a cuocere dei funghi porcini freschi, tagliati anch’essi a cubetti sottili.

Aggiungiamo 2-3 cucchiai di brodo vegetale e lasciamo ammorbidire e cuocere finché i funghi diverranno morbidi (ci vorranno circa 10-12 minuti). A questo punto aggiungiamo la panna e mescoliamo bene.

Scoliamo il riso nella padella e continuiamo a mantecarlo per alcuni minuti. Aggiungiamo altresì 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato e la granella di nocciole.

Serviamo subito.

Buon appetito!

Deborah