Pastiera salata

Pastiera salata.
Ieri ho provato a fare la versione
salata del classico dolce
napoletano del periodo di Pasqua,
non solo è buona ma è anche
facile da fare.

Pastiera salata
Pastiera salata

Ingredienti

Per la pasta frolla

250 g di farina 00
40 g di zucchero
120 g di burro
1 uovo grande
1/2 cucchiaino di sale
punta di un cucchiaino di lievito per dolci

Per la crema

200 g di grano cotto
10 g di burro
50 ml di latte
un pizzico di sale

Per il ripieno

250 g di ricotta
1 uovo grande
150 g di provolone
150 g di salame napoletano
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato
pepe q.b.
sale q.b.
un pizzico di cannella

Pastiera salata

Per iniziare prepariamo la
pasta frolla.

In una ciotola impastare il burro morbido
a pezzetti con la farina.
Aggiungere il lievito, lo zucchero,
l’uovo ed il sale.

Impastare per bene fino
ad avere un panetto morbido.

Dopodiché avvolgere il panetto nella pellicola
trasparente e far riposare in frigorifero
per 40 minuti circa.

Successivamente far cuocere in una
pentola il grano con il latte, il burro
ed un pizzico di sale, per una decina
di minuti circa, girando spesso,
fino ad ottenere un composto cremoso,
e far intiepidire.

In una ciotola lavorare la ricotta
con una forchetta fino ad avere
un composto morbido, aggiungere
l’uovo, un po’ di sale, un po’ di pepe
i formaggi grattugiati e un pizzico da cannella,
continuare a mescolare.

Adesso aggiungere al composto la
crema di grano fredda, il salame e
il provolone tagliati a cubetti,
mescolare bene il tutto.

Poi su una spianatoia infarinata
stendere con il matterello la frolla
lasciandone una parte per le strisce,
foderare con i 2/3 uno stampo (dal diametro di 20 cm ),
imburrato e infarinato, tenendo i bordi alti 2 cm circa,
punzecchiare il fondo con una forchetta,
quindi versare il ripieno, e
alla fine decorare con le strisce di pasta frolla.

Dopodiché infornare in forno preriscaldato
a 180° per circa 30 minuti,
fino a quando è ben dorata,
controllate comunque la cottura,
poiché come dico sempre i forni
non sono tutti uguali.

Finalmente la nostra pastiera è pronta.

Servire tiepida o fredda.

Buon appetito 🙂

Ugualmente buona è la ricetta della pastiera dolce
che trovi qui.

Seguimi sulla mia pagina Facebook
così che sarai sempre aggiornato sulle mie ricette.

Precedente Pavesini nutella e mascarpone Successivo Gnocchetti burro e salvia