Chiacchiere al forno di Sal De Riso

Chiacchiere al forno di Sal De Riso. Le chiacchiere, il dolce tipico del carnevale e per sentirci meno in colpa ce le mangiamo al forno.

Chiacchiere al forno di Sal De Riso. 1
  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 400 g Farina
  • 50 g Zucchero (semolato)
  • 50 g Burro (a pezzi)
  • 2 Uova (a temperatura ambiente)
  • 50 g Vino bianco
  • 1 pizzico Sale
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Per prima cosa su una spianatoia mettere la farina a fontana, dopodiché aggiungere le uova, il burro, lo zucchero, il sale e infine il vino.

    A queso punto mescolare bene tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto omogeneo.

    Far riposare l’impasto in frigorifero per mezz’ora ricoperto da pellicola trasparente.

    Trascorsa la mezz’ora stendere l’impasto con la macchinetta per la pasta la nonna Papera,

    in modo da rendere l’impasto sottilissimo,

    successivamente tagliare dei rettangoli larghi circa 2 cm,

    poi praticate 1 taglio interno per la lunghezza del rettangolo.

    Mettere le chiacchiere su una placca ricoperta da carta forno in un unico strato, quindi cuocerle in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.

    Quando si saranno dorate le nostre chiacchiere sono pronte.

    A questo punto farle raffreddare e

    infine cospargerle di zucchero a velo.

    Questa ricetta la vidi fare da Sal De Riso 
    noto pasticciere della costiera Amalfitana
    un po’ di anni fa in una trasmissione televisiva
    le feci subito e devo dire che sono veramente
    buone e da allora faccio solo questa ricetta.

    Buon appetito 🙂

    Se invece clicchi qui trovi la ricetta del sanguinaccio di Sal De Riso.

  2. Chiacchiere al forno di Sal De Riso. 2

    Grazie per aver letto la ricetta fino a qui
    ti aspetto sulla mia pagina facebook,
    che trovi qui e sul mio profilo instagram
    che trovi  qui .

  3. Curiosità

    Si dice che le chiacchiere sono chiamate così perché la Regina di Savoia amasse chiacchierare,

    e un giorno mentre aveva ospiti a corte le venne fame e così chiese al cuoco di corte Raffaele Esposito di preparare un dolce,

    e fu così che nacquero le  chiacchiere di Carnevale.

Note

Precedente Chiffon cake all'arancia Successivo Lenticchie all'arrabbiata.

Lascia un commento