Crea sito

Riso light all’alga nori con funghi e sesamo

Ciao a tutti! Oramai la mia passione per le ricette orientali la conoscete già, mangerei solo quelle, le amo e le adoro alla follia! =)
Questa è una ricetta che ho inventato io, pensando a come utilizzare le alghe nori che ho nella dispensa da 1 anno mi è venuto in mente di fare un riso e così mi sono messa all’opera, il risultato è stato meraviglioso, delicato e perfettamente in stile orientale come piace a me.
E’ semplicissimo da fare e gli ingredienti non sono molti, provateci anche voi, sono certa che vi piacerà molto! Ecco la mia ricetta:

Riso light all'alga nori con funghi e sesamo

 Riso light all’alga nori con funghi e sesamo (290 calorie)

 

Ingredienti per 1 porzione

  • 60gr di riso per insalate (217 cal)
  • 8 funghi champignons (15 cal)
  • mezzo dado vegetale fatto in casa (4 cal)
  • 1 cucchiaino di olio di semi di sesamo tostati (oppure olio di semi di girasole) (45 cal)
  • mezzo spicchio d’aglio (4 cal)
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo tostati (5 cal)
  • 1cm di radice di zenzero fresca
  • 1 cucchiaino di salsa di pesce
  • 1 foglio di alga nori

Procedimento

In una padella facciamo rosolare con l’olio l’aglio e lo zenzero tagliati finemente, dopo di chè uniamo i funghi puliti e tagliati a fettine e il mezzo dado, facciamo cuocere per 5 o 6 minuti, i funghi dovranno rimanere croccanti.
In una pentola a parte facciamo cuocere il riso secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione, scoliamolo bene dall’acqua e lo uniamo in padella con i funghi e la salsa di pesce, mescoliamo e uniamo i semi di sesamo.
A fine cottura tagliamo il foglio di alga nori a striscioline e le uniamo al riso, mescoliamo serviamo caldo.

*

VEDI ANCHE:

Yakisoba light di pollo

Pollo cinese light ai peperoni

Omelette light ai germogli di soia

Okonomiyaki light

*

Buona dieta da Giovi!

*

*

PROPRIETA’ NUTRITIVE DELL’ALGA NORI

Quella che comunemente chiamiamo Nori, è un alga rossa appartenente al genere Porphyra (Bangiophyceae), al cui interno si riconoscono approssimativamente 70 specie.
L’alga nori è tra le macroalghe più nutrienti, con un contenuto proteico del 25-40%. Ricca di iodio(100-300 µg per grammo) e povera di grassi e carboidrati, l’alga nori è nota per la ricchezza in minerali e vitamine A (sottoforma di Beta-Carotene), C, PP (niacina) ed acido folico. Da segnalare come i processi di essicazione a cui viene sottoposta riducano sensibilmente il contenuto delle vitamine termolabili, come la C, originariamente presente in concentrazione superiore a quella delle arance. L’amminoacido più importante in termini quantitativi è l’arginina.
Per quanto riguarda la parte edibile, l’alga Nori è digeribile per circa il 75% del proprio peso. La rimanente percentuale è legata al generoso contenuto di fibre, soprattutto solubili. Naturalmente, i valori nutrizionali sono piuttosto variabili, in relazione alla specie di origine, alle condizioni ambientali in cui l’alga viene coltivata ed ai processi industriali a cui viene sottoposta. Ad ogni modo, tra le vitamine caratteristiche dell’alga Nori, un ruolo di primo piano è ricoperto dalla vitamina B12, spesso carente nella dieta del vegetariano
Nell’alga Nori sono presenti anche l’amminoacido taurina – che contribuisce, insieme alle fibre solubili, a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, oltre a regolarizzare l’attività epatica – ed il pigmento rosso fluorescente r-ficoeritrina, utilizzato come marker nella diagnostica medica.

Fonte: my-personaltrainer.it

*

 

—————————————————————

VI ASPETTO NEI MIEI SOCIAL!

 PAGINA FACEBOOK * CANALE YOUTUBE * INSTAGRAM * TWITTER

Vi aspetto anche sul mio CANALE TELEGRAM installate l’app

PER NON PERDERE NESSUNA NOVITA’!

—————————————————————

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.