Pastarella bavarese

Ecco un dolce particolare che evoca, per me, i tempi andati quando la domenica non era domenica se non si terminava il pranzo con le pastarelle e la pastarella bavarese era sempre presente! E’ da molto che cercavo la ricetta, e l’avevo trovata e persa, e facendomi un altro giro nel web ho trovato questa versione del blog “Sognandodolcezze” mi sono scritta il nome 😉 La pastarella bavarese è una vera e propria goduria…. la croccantezza della pasta sfoglia racchiude un ripieno morbidamente gelatinoso che conquista ve l’assicuro! Per la realizzazione della pastarella bavarese ho usato la pasta sfoglia veloce che trovate qui ma, ovviamente, potete usare quella pronta.

pastarella bavarese

Pastarella bavarese

 

Ingredienti

  • 2 fogli di pasta sfoglia
  • zucchero a velo

per la bavarese

  • 250 ml latte
  •   75 g zucchero
  •   14 g gelatina in fogli

per la crema pasticcera

  • 300 ml latte
  • 2 tuorli d’uovo
  • 500 ml panna da montare
  •   60 g zucchero
  •   40 g farina
  • 2 cucchiai di rum
  • vaniglia

Procedimento

  1. Stendere una sfoglia su una teglia ricoperta di carta forno, punzecchiarla con una forchetta e cospargerla con dello zucchero
  2. in forno a 200°C per 20 minuti circa, deve avere un colore dorato
  3. procedere allo stesso modo per l’altra sfoglia
  4. mettere ad ammorbidire la gelatina con dell’acqua per almeno 10 minuti
  5. preparare la crema pasticcera mettendo i tuorli e lo zucchero in un pentolino e montarli leggermente
  6. aggiungere la farina e il latte cercando di non formare grumi
  7. portare ad ebollizione sempre mescolando e far rapprendere
  8. per ultimi unire la vaniglia e il rum
  9. ricoprire con pellicola a contatto e far freddare
  10. in un altro pentolino portare ad ebollizione il latte
  11. togliere dal fuoco e unire lo zucchero e la gelatina in fogli e far sciogliere bene
  12. quando il latte è tiepido aggiungere la crema, fredda mi raccomando, e amalgamare bene
  13. montare la panna e aggiungerla delicatamente alla crema mettere in frigo 1 ora
  14. foderare con della pellicola una teglia rettangolare e metterci la prima sfoglia
  15. ricoprire con la crema livellando bene
  16. mettere sopra l’altra sfoglia e ricoprire con la pellicola che avrete lasciato in eccedenza (mi sono spiegata? booooo)
  17. in freezer per almeno 3 ore, per poterla tagliare facilmente
  18. trascorso il tempo togliere la pellicola, mettere su un vassoio e tagliare a quadrati aiutandovi con un coltello ben affilato
  19. cospargere con zucchero a velo
  20. far scongelare nel frigorifero.

E’ un dolce paradisiaco e sono certa che andrà a ruba, a me è accaduto! e sono pronta a rifarlo non appena mi ricordo di comprare la gelatina 😉

pastarella bavarese

Seguitemi anche sulla mia pagina GolositàSfiziose.

,

Precedente Fiori di zucca al forno ripieni di speck e Philadelphia Successivo Quiche con fiori di zucca, zucchine, patate e Philadelphia

10 commenti su “Pastarella bavarese

        • ricettesfiziosedirosaria il said:

          Noooo! Mi sembra strano l’ho fatta più volte ed è venuta sempre perfetta! Hai montato bene la panna, hai fatto freddare la crema prima di unirla? Questa è una delle ricette che mi ha dato più soddisfazione e sulla pagina ho avuto complimenti da chi l’ha provata!

    • ricettesfiziosedirosaria il said:

      a chi lo dici??!!! sono talmente piaciute queste paste che mi stanno tartassando per rifarle 🙁 provale Nadia sono meglio di quelle comprate e mi raccomando fammi sapere!

  1. Maria Grazia il said:

    ohhh! finalmente potrò riassaggiare un dolce che da piccola mia madre mi comprava sempre e che lo si trovava in una sola pasticceria in via dello Statuto a Roma! Io impazzivo per i bavaresi…grazie! cercherò di rifarli come nella ricetta! mmh!!!! gnam! gnam! ho già l’acquolina in bocca!

    • ricettesfiziosedirosaria il said:

      Conosco quella pasticceria;) ma si trovano in quasi tutte le pasticcerie romane, per fortuna! Io le adoro e non mi sono data pace fino a che non ho realizzato la ricetta uguale uguale! Falle e vedrai ritornerai indietro nel tempo 😉 e poi, cosa che non guasta, sono facilissime da fare. Fammi sapere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.