Crea sito

Alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio

Quali sono gli alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio? Ammettetelo, da quando avete scoperto la vostra intolleranza, è una delle domande più ricorrenti!

Ed in effetti, fate bene a domandarvelo, perchè – ahinoi! – il lattosio non si trova solo in latte e latticini, ma anche in tanti altri alimenti insospettabili, che può capitare di mangiare distrattamente, convinti di essere al sicuro e invece poi…taac! Si sta male e non riusciamo a capire perchè! Meglio sapere in anticipo quali sono gli alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio!

Purtroppo spesso il lattosio viene utilizzato nelle produzioni industriali per rendere i prodotti più morbidi e appetitosi, per questo lo si trova spesso e volentieri, anche in cibi insospettabili!

In questo articolo proverò ad elencarvi brevemente tutti gli alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio, in modo da avere più o meno un quadro generale, soprattutto quando andrete a far la spesa la prossima volta!

In linea di massima, la regola generale è: LEGGERE L’ETICHETTA. Per legge, se in un alimento è contenuto lattosio, sono obbligati a menzionarlo tra gli ingredienti. Se non c’è scritto nulla, via libera!

Attenzione, però: non sempre troverete la dicitura esplicita “lattosio”, ma quando troverete negli ingredienti voci quali “latte in polvere”, “siero di latte”, “latticello”, “burro”, “panna”, “latte
condensato”, “latte disidratato”, vuol dire che è un prodotto contenente lattosio e quindi da evitare!

La dicitura, invece, che troverete spessissimo sulle confezioni “Può contenere tracce di latte” è una dicitura che non interessa a noi intolleranti, ma riguarda chi è allergico al latte e ai suoi derivati. Le aziende, infatti, sono obbligate a mettere questa frase quando i prodotti vengono confezionati in ambienti “contaminati” ossia dove vengono prodotti anche alimenti contenenti latte..e se per un intollerante questo tipo di contaminazione è irrilevante, per un allergico può esserlo eccome! Pertanto, via libera se trovate solo questa dicitura!

Bene, adesso vediamo quali sono gli alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio!

Visita anche l’altro mio blog “La cucina sottosopra”, troverai tante altre ricette senza lattosio a questo link: ricette senza lattosio dolci e salate.

Seguimi anche su Facebook, Pinterest, Instagram, Google+, Twitter !

alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio

 

Alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio

1) FARMACI: partiamo da un non alimento, i farmaci. Chiedete sempre al vostro medico e al vostro farmacista medicinali senza lattosio, spesso contenuto nei rivestimenti delle compresse, nelle pillole anticoncezionali, negli integratori vitaminici e in tanti altri medicinali..quindi come sempre la regola generale è: chiedere sempre!

2) LATTICINI: sembra scontata questa voce in elenco, ma in realtà non lo è, perchè ci sono alcuni latticini che “non contengono lattosio”, nel senso che il loro processo di lavorazione fa sì che nel prodotto finale ne rimangano solo tracce, spesso ben tollerate dalla maggior parte degli intolleranti (ma come sempre, regolatevi in base alla vostra intolleranza!).

Latticini con lattosio: Latte intero, parzialmente scremato e scremato di tutte le specie
animali nella forma liquida, in polvere, condensata, liofilizzata, ecc; Formaggi freschi (mozzarella, ricotta, robiola e formaggi spalmabili, fiocchi di latte, formaggini, stracchino, ecc.), Siero di latte, latticello; Yogurt, latte acidulato (tipo kefir); Burro e panna. Ovviamente rientrano in questa categoria anche i gelati e tutti gli altri prodotti dolciari a base di latte, il cioccolato al latte e il cioccolato bianco. La buona notizia è che il cioccolato fondente, invece, non ha lattosio!

Latticini senza lattosio: Formaggi a lunga stagionatura come parmigiano reggiano, pecorino e montasio, Emmenthal o Groviera, Gorgonzola, feta, Asiago, Brie, Caciocavallo, provola affumicata, caciotta, Camembert, Caprino, Fontina, Quark, Taleggio, Toma. Da menzionare anche i cosidetti latticini “delattosati”, di quelli che hanno la dicitura “senza lattosio”: in realtà questi latticini non sono del tutto privi di lattosio, ma ne contengono sempre un minimo (in genere lo 0,1% o lo 0,01%), quindi anche per il consumo di questi prodotti regolatevi secondo il vostro grado di intolleranza.

3) PRODOTTI DA FORNO: La buona regola, in questo caso, è sempre di leggere l’etichetta, soprattutto dei prodotti confezionati industriali (soprattutto per quanto riguarda brioche, biscotti, fette biscottate e merendine). Ricordatevi, però, che i sandwich, i panini al latte, il panbrioche, i panini da tramezzino, i cornetti sfogliati vengono preparati con latte e /o burro. La buona notizia è che ultimamente stanno mettendo sul mercato alternative vegane (quindi senza latticini e senza prodotti di origine animale), molto buone e molto più genuine delle versioni con lattosio.

4) SALUMI: Senza lattosio: speck, bresaola, prosciutto crudo.

Con possibile presenza di lattosio: mortadella, prosciutto cotto, salame, wurstel: anche in questo caso chiedere sempre le versioni senza lattosio: ce ne sono diverse e di ottima qualità.

5) MARGARINA: Sorpresi? Pensavate che la margarina fosse la valida sostituta del burro? In realtà in molti casi è così, ma in molti altri nella margarina c’è la presenza di lattosio per migliorarne il sapore. Scegliete sempre le margarine vegetali, ce ne sono di ottime in commercio per esempio a base di olio di girasole (che potete trovare tranquillamente al supermercato).

6) PREPARATI PER BEVANDE SOLUBILI: ebbene sì, il lattosio potreste trovarlo anche in preparati in polvere per il caffè solubile, per il cacao solubile, caffè al gingseng ecc.

7) DOLCIFICANTI: Nella lista ci sono anche i dolcificanti, soprattutto quelli in polvere…in molti di loro troverete lattosio negli ingredienti. Controllate sempre o, in alternativa, utilizzate altri tipi di dolcificanti come la Stevia o i dolcificanti liquidi.

8) DADI, SUGHI PRONTI, SALSE CONFEZIONATE: Tra i prodotti con il lattosio ci sono anche loro: i dadi per il brodo, salse per le insalate, besciamella, panna da cucina, ma anche preparati per crema pasticcera ecc. In questo caso, piuttosto che comprarli, preparateli a casa, sono molto più genuini!

9) BEVANDE ALCOLICHE: Liquori cremosi come la crema al wisky, la crema al limoncello, il nutellino e tutti gli altri liquori cremosi vengono preparati con l’aggiunta di panna, per cui anche questi contengono lattosio e anche questi sono da evitare.

10) PASTA RIPIENA: Tortellini, raviolini e altre paste ripiene, soprattutto quelle confezionate che si trovano nel banco frigo dei supermercati, contengono lattosio.

Questi in linea di massima sono gli alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio. Come avrete potuto notare dall’elenco, i pericoli maggiori derivano dai prodotti confezionati ed industriali, per cui il mio consiglio è quello di produrre quanto più possibile in casa (soprattutto per quanto riguarda i dolci): in questo modo sarete sicuri di quello che mangerete ed in più, comprando le materie prime e non il prodotto già pronto, andrete anche a risparmiare (voi tutti vi sarete accorti di quanto costino di più i prodotti lactose free). Eh, direte voi, ma la scelta dei prodotti da utilizzare è molto più limitata rispetto a prima! E’ vero, ma ci sono valide alternative per sostituire i prodotti con il lattosio con prodotti senza lattosio..ma di questo ve ne parlerò in un altro post! ^_^

2 Risposte a “Alimenti con il lattosio e alimenti senza lattosio”

  1. Ciao! Ho scoperto, molto recentemente, che il burro chiarificato è senza lattosio, ce n’è uno di una marca conosciutissima italiana, che non so se posso citare qui, ed è in un barattolo verde scuro da 250 grammi, accanto ai burri normali, facilmente reperibile al supermarket.

    1. Ciao Maria! Sì, il burro chiarificato è senza lattosio, è ottimo anche per friggere perchè resiste maggiormente alle alte temperature. Se vuoi sostituire il burro chiarificato al burro normale nelle ricette dolci, dovresti però diminuire la sua quantità del 20% circa, perchè nella chiarificazione vai ad eliminare anche l’acqua presente normalmente nel burro. Ricapitolando, quindi, se ci sono nella ricetta 100 gr di burro, devi sostituirlo con 80 gr di burro chiarificato 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.