Crea sito

Gelato al tartufo senza gelatiera

Gelato al tartufo senza gelatiera che meraviglia!Gelato al tartufo!E’ il gusto che ho sempre amato,pieno di nocciole e cioccolato,un tripudio di goduriosita’!

Fare il gelato al tartufo  in casa e’ sempre stato un mio desiderio soprattutto perche’ ho voglia di sapere cosa mangio magari abbondando o meno sulle calorie ed escludendo totalmente i conservanti e tutte quelle sostanze che fanno costare un Kilo di gelato 1,99 euro!
Ho capito che non e’ cosi’ complicato anche senza la gelatiera che ingombra un casino in cucina e poi e’ costosissima!Comprare quelle mini gelatiere,che te le buttano a presso in questo periodo,non mi andava anche perche’ le trovo inutili e poi c’e’ sempre il trucco dietro a questi elettrodomestici paliativi delle grandi marche,quindi detto cio’ mi sono ingegnata seguendo lezioni su lezioni di come farselo in casa un bel gelato come questo


Per fare il gelato al tartufo la tecnica e’ semplicissima:una volta che il composto e’ pronto,fatto secondo la mia ricetta bisogna farlo indurire un po’ in congelatore,poi tirarlo fuori e dargli una bella mescolata grossolana,rimetterlo in freezer e passate una o due orette rimetterlo dentro e rifare il procedimento almeno altre due volte!Non sentirete la differenza,garantito!

Gelato al tartufo senza gelatiera
Recipe Type: gelati e semifreddi
Author: P&C
Ingredients
  • 200ml di latte fresco
  • 200g di zucchero semolato
  • 200ml di panna
  • 200g di tuorli
  • 100g di pasta gianduia
  • 100g di pasta di nocciole
  • 200g di nocciole tostate
  • top al cioccolato Fabbri
Instructions
  1. Scaldare il latte fino al bollore
  2. Montare lo zucchero con i tuorli finche’ non si ottera’ un composto spumoso
  3. Appena il latte bolle togliere dal fuoco e versarne un po’ al composto di uova e zucchero in modo da stemperarlo e girare bene con la frusta
  4. Versare il resto del latte e rimettere sul fuoco fino al raggiungimento dei 45°
  5. Scaldare appena la pasta gianduia e la pasta di nocciole ed unire alla crema
  6. Trasferire tutto in planetaria o utilizzare un frullino,e far montare finche’ il composto non s’intiepidisce.
  7. Montare la panna bene ed unire al composto raffreddato incorporando aria mescolando dall’alto verso il basso
  8. Mettere tutto in un contenitore adatto al freezer e far riposare un’oretta in congelatore
  9. Tritare grossolanamente le nocciole e lasciarne alcune intere
  10. Appena sara’ passata l’ora di riposo prendere il nostro gelato dal freezer ;il composto sara’ ancora morbido,e mescolarvi le nocciole tritate grossolanamente e il top al cioccolato in modo da non mescolarlo troppo perche’ dovra’ rimanere bello in evidenza
  11. Infilare in congelatore per almeno due ore
  12. Passate le due ore togliere dal freezer,mescolare grossolanamente ed infilare per un’altra oretta in congelatore
  13. Ripetere l’operazione ancora e quando il gelato sara’ bello morbido coprire con granella di nocciole e altro top al cioccolato

 


[banner type=”default” corners=”rc:0″]

8 Risposte a “Gelato al tartufo senza gelatiera”

  1. anch’io non ho molti robot in cucina per lo spazio e per i costi …il gelato è un prodotto che mangio volentieri ,ma non ho ancora provato a farlo in casa… se ho voglia una di queste volte mi stampo la tua ricetta 🙂 ,ha un aspetto cremoso brava

  2. ” Mi piace e la farò ….mi piacerebbe sapee se mai hai provato a fare il semifreddo a caffè però che abbia il sapore tipo coppa del nonno…ti ringrazio !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.