Quiche lorraine: variazione sul tema

Un po’ per necessità e un po’ per provare qualcosa di diverso ho sperimento questa versione personale della classica quiche lorraine

quiche lorainne

La versione “giusta” o meglio, la classica, è quella che ho seguito per realizzare queste mini quiche lorraine

Per questo esperimento di quiche lorraine ho provato questo mix di ingredienti

INGREDIENTI
1 rotolo di pasta brisee
3 tuorli e 1 uovo intero (tenere in una ciotola a parte gli albumi avanzati)
150 gr di gruviera
1 pizzico di pepe
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di sale
200 ml di panna da cucina
80 gr di Philadelphia
1 cipolla rossa
150 gr di pancetta affumicata

PROCEDIMENTO
Stendere sulla teglia la pasta brisee con sotto la carta da forno. Appoggiare sopra un foglio di carta forno e spargere sopra dei legumi secchi (io ho usato dei fagioli che uso solo per questo scopo) e mettere in forno caldo a 190° per 15 minuti. Questa si chiama cottura in bianco e serve per non far gonfiare la pasta brisee in questa prima fase di cottura

Intanto inziare a preparare il resto:
– grattuggiare il gruviera e metterlo da parte
– far bollire in acqua per un paio di minuti la pancetta, scolarla e lasciarla da parte
– mettere in una ciotola le uova, il pepe, la noce moscata e il sale e mescolare bene. Aggiungere la panna e il Philadelphia che deve essere amalgamato al meglio con il resto del composto. Tagliare la cipolla molto fine e aggiungerla al composto
Una volta trascorsi i 15 min togliere i legumi secchi e la carta da forno, portare a 170° il forno e spennellare molto bene la pasta brisee. Riportare in forno per 10 minuti la pasta in modo da farla dorare al meglio
Passati anche questi 10 minuti tirare fuori dal forno la pasta e mettere il gruviera sul fondo, versare sopra il composto liquido e sopra la pancetta
Infornare nuovamente sempre a 170° per circa 20 minuti. Tenere sotto controllo la cottura, a me sono serviti 5 minuti in più per vedere dorare la parte superiore.
Servire la quiche almeno 10 minuti dopo averla sfornata e tenuta a temperatura ambiente: sarà più semplice da tagliare!

La prossima volta proverò a far saltare qualche minuto in padella le cipolle prima di unirle al composto: in questo caso le cipolle sono rimaste molto saporite e forse un pochino crude. Proveremo… o se provate prima voi faremi sapere!

Precedente Risotto pancetta e Philadelphia Successivo Gnocchetti di castagne con pera e pecorino

2 commenti su “Quiche lorraine: variazione sul tema

    • Mic il said:

      Mamma mia che massima ignoranza!!! Grazie per l’indicazione: inizio a correggere il passato e nei prossimi giorni sistemo anche questa pagina :( Grazie mille: confermo comunque che è buonissima!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.