Crea sito

Tigelle: un’idea facile per chi non sa cosa cucinare

Alcune volte capita che, pur avendo la buona volontà, non sappiamo proprio cosa cucinare per cena. Ecco allora che ci vengono in soccorso le tigelle, una specie di focaccine cotte in padella. Tipiche della tradizione modenese, ma ormai diffuse ovunque, le tigelle possono essere accompagnate con qualsiasi genere di affettati, formaggi e intingoli vari.
Per poterle preparare, bisogna avere a disposizione almeno un’ora e mezzo, ma se si ha meno tempo, sarà sufficiente aumentare la dose di lievito e il gioco è fatto!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gfarina 00
  • 55 golio extravergine d’oliva
  • 100 gacqua
  • 150 glatte
  • 10 gsale
  • 5 glievito di birra fresco

Strumenti

  • 1 Padella – antiaderente
  • 1 Coppapasta rotondo
  • 1 Ciotola

Preparazione

  1. Mescolare tutti gli ingredienti insieme in modo da ottenere un impasto appiccicoso. Se si possiede una planetaria, inserire la frusta gommata (o la frusta a foglia se non si ha quella gommata), impostare la velocità a minimo o comunque meno di uno, e far andare per cinque minuti. Togliere dalla ciotola e procedere con lo slap and fold (su Internet esistono diversi tutorial su questo argomento). Bagnarsi le mani e pirlare (anche sulla pirlatura esistono diversi tutorial) . Ad ogni modo si può evitare sia di fare lo slap and fold che la pirlatura. Mettere nella ciotola infarinata e lasciare lievitare per un’ora.

  2. Prendere la palla e stenderla con il matterello in modo da ottenere una sfoglia di circa 3-4 millimetri. Ricavare tanti dischi (io ne ho ottenuti 14) mediante un coppapasta rotondo o mediante un semplice bicchiere. Se non avete un coppapasta, ma volete acquistarne io, potete dare un’occhiata al Tescoma 428724 Chef Coppapasta, 4 Pezzi.

  3. Disporre i dischi sulla placca da forno rivestita da carta da forno e lasciare lievitare nel forno spento per circa 20-30 minuti.

  4. Riscaldare una padella antiaderente a fiamma medio bassa sul fornello medio. Io ho usato una padella in pietra lavica simile a quella della Accademia Mugnano, ma in teoria si dovrebbe usare una tigelliera vera e propria.

  5. Quando la padella (o la tigelliera) è ben calda, adagiare le tigelle poche alla volta sulla padella e lasciar cuocere (sempre a fiamma medio bassa). Quando le tigelle assumono la classica forma dorata, girarle dall’altro lato. Ci vorranno circa 3-5 minuti per lato. Togliere dalla padella e servire calde. Accompagnare con salumi di vario tipo, formaggi o intingoli vari. Buon appetito!

/ 5
Grazie per aver votato!
it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian