Crea sito

Polpo arrostito con salsa agrumata

Una versione per così dire più moderna del polpo è quella arrostita, scenografica grazie ai tentacoli lasciati interi e alle salse di accompagnamento, che regalano ogni volta un colore diverso all’insieme.
Cuocere il polpo perché risulti tenero e non gommoso è più semplice di quanto sembri e la salsa agrumata dona quel sapore dell’estate e quel contrasto di asprezza che rendono unico il piatto. Come secondo di pesce o come antipasto elegante e ricercato, il polpo arrostito con salsa agrumata conquisterà certamente i vostri commensali!

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgpolpo (intero, già pulito)
  • 6capperi
  • Mezzolimone (succo e buccia)
  • q.b.timo (fresco o secco)
  • q.b.prezzemolo tritato
  • q.b.sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Pulite il polpo e lessatelo in abbondante acqua salata per circa 50 minuti dal bollore. Quindi spegnete il fuoco e lasciatelo raffreddare nella sua acqua per 10 minuti prima di scolarlo.

    Nel frattempo, per la salsa, recuperate 250 g di acqua di cottura del polpo ancora calda. Addizionatela col succo del limone e metteteci in infusione per circa 30 minuti un po’ di timo e la scorza del limone. Filtrate, aggiungete i capperi e frullate il tutto, finché assume la consistenza di uno sciroppo.

    Tagliate i tentacoli del polpo e arrostiteli a fuoco vivo con un velo di olio, per 3-4 minuti.

    Servite il polpo arrostito accompagnato dalla salsa agrumata, terminando con prezzemolo tritato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!