Fettuccine Alfredo

Hi English lover! I’m Monica Perna, English Coach, and even today I make you “taste English” preparing with you a recipe with an international flavor that also the students of my Masterclass have already had the opportunity to prepare…

Today “Taste of English” is dedicated to Fettuccine Alfredo

DID YOU KNOW…

that the number 1 dish of Italian restaurants in the United States is a recipe that is entirely unfamiliar to us? We’re talking about fettuccine Alfredo, so popular in America that it almost seems to be a dish of Italo-American tradition!

The recipe was invented in 1914 by Alfredo, the owner of a restaurant in via della Scrofa, Rome, with the aim of getting his wife’s strength up after she had been weakened by pregnancy and giving birth. She liked the dish so much that she suggested her husband should add it to the menu and from that day on it became the restaurant’s flagship dish!

However, the real consecration of fettuccine Alfredo came when Mary Pickford and Douglas Fairbanks, two famous Hollywood actors, tried the pasta dish on their honeymoon in Rome and were so impressed that as a token of gratitude they gave Alfredo two golden pieces of cutlery: a spoon and a fork, inscribed with a dedication: “To Alfredo the King of Noodles”. From that day on, Alfredo’s restaurant became a favorite destination of American stars in the Twenties and this brought the success of the dish across the ocean!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • CucinaItaliana

Ingredients

For the Pasta

4 tazze Flour 00
4 Eggs (medium)
1 cubetto Butter
Parmigiano Reggiano DOP (grated cheese)
Fine salt to taste
Black pepper to taste

Preparation

How to prepare fresh Egg Pasta

1. Sieve the flour 00 in a bowl, and add the eggs.

2. Knead by hand to obtain a homogeneous dough, then place it on a worktop and finish kneading; if the dough seems too soft, you can add a little more flour, if it appears too dry, moisten with a little water.

3. When the dough is firm and elastic, roll it into a ball and wrap it in plastic wrap.

4. Leave to rest at room temperature for 30 minutes so that the gluten relaxes and the dough is easier to roll out.

5. After half an hour, sprinkle a little flour 00 on the worktop and divide the dough into 4 parts using a scraper: knead one part at a time and keep the remaining dough covered in plastic wrap so that it doesn’t dry out.

6. Lightly sprinkle some flour onto the part you are about to knead

7. Feed it into the pasta making machine, on the thickest setting; add a pinch of flour to prevent the dough from tearing.

8. Repeat the operation several times, working your way up to the penultimate setting.

If you do not have a pasta making machine, you can roll out the dough with a rolling pin; wrap the dough around the pin and unroll it several times, until it is a few millimeters thick.

9. Sprinkle some flour over the pasta sheets and leave them to dry for a couple of minutes.

In the meantime, let the water boil

10. Bring some salted water to the boil in a saucepan, to cook the fettuccine.

11. Once the pasta is dry, take a sheet and wrap it around itself from the shorter side, taking care not to press, so that the overlapping layers do not stick together.

12. When you succeed in making a regular shaped cylinder, cut into roughly 4 mm thick slices using a knife.

13. Unroll the slices, and roll the resulting fettuccine around your hand to form a nest and leave them to rest on the worktop

14. Proceed in the same way with the rest of the pasta sheets.

15. When the fettuccine are ready, cook them in the water which will have come to the boil by now.

16. Cook the pasta for only 2-3 minutes.

In the meantime, prepare the sauce:

17. Melt the butter on a very low flame in a big pan, but be sure not to burn it!

18. Add a ladle of pasta cooking water: the starch it contains will help you create an even creamier condiment.

19. Drain the fettuccine and place them in the pan with the butter, add another ladle of cooking water and briefly saute, stirring rapidly all the while

20. Now remove from the heat and add the grated parmesan cheese.

21. Season with a pinch of salt and a generous grating of black pepper

22. Stir once more to coat the pasta in the sauce.

Our fettuccine Alfredo are now ready to be served!

Fettuccine Alfredo – traduzione in italiano

Ciao amante dell’inglese! Sono Monica Perna, English Coach, e anche oggi ti faccio “assaporare l’inglese” preparando con te una ricetta internazionale che anche gli studenti della mia Masterclass hanno già avuto modo di preparare…

Oggi “Taste of English” è dedicato alle Fettuccine Alfredo

LO SAPEVATE… Che il piatto numero 1 dei ristoranti italiani negli Stati Uniti sia una ricetta a noi del tutto sconosciuta? Stiamo parlando delle fettuccine Alfredo, così popolari in America da sembrare quasi un piatto della tradizione italo-americana! La ricetta è stata inventata nel 1914 da Alfredo, titolare di un ristorante in via della Scrofa a Roma, con l’obiettivo di rinvigorire la moglie dopo che era stata indebolita dalla gravidanza e dal parto. Il piatto le è piaciuto così tanto che ha suggerito al marito di aggiungerlo al menu e da quel giorno è diventato il piatto forte del ristorante! Tuttavia, la vera consacrazione delle fettuccine Alfredo arrivò quando Mary Pickford e Douglas Fairbanks, due famosi attori di Hollywood, provarono il piatto di pasta in luna di miele a Roma e ne furono così colpiti che in segno di gratitudine regalarono ad Alfredo due posate d’oro: una cucchiaio e una forchetta, con incisa una dedica: “Ad Alfredo il Re delle Tagliatelle”. Da quel giorno il ristorante Alfredo’s divenne una delle mete preferite delle star americane degli anni Venti e questo portò il successo del piatto oltreoceano!

Per la Pasta

4 tazze Farina 00

4 Uova (medie)

1 cubetto di burro

Parmigiano Reggiano DOP (grattugiato)

Sale a piacere

Pepe nero qb

Preparazione Come preparare la pasta fresca all’uovo

1. Setacciare la farina 00 in una ciotola e aggiungere le uova.

2. Impastare a mano fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi adagiarlo su un piano di lavoro e finire di impastare; se l’impasto vi sembra troppo morbido potete aggiungere un po’ più di farina, se vi sembra troppo asciutto bagnate con un po’ d’acqua.

3. Quando l’impasto è sodo ed elastico, arrotolarlo in una palla e avvolgerlo nella pellicola trasparente.

4. Lasciare riposare a temperatura ambiente per 30 minuti in modo che il glutine si rilassi e l’impasto sia più facile da stendere.

5. Trascorsa una mezz’ora, spolverate un po’ di farina 00 sul piano di lavoro e dividete l’impasto in 4 parti aiutandovi con un raschietto: lavorate una parte alla volta e tenete il restante impasto coperto con pellicola trasparente in modo che non si secchi.

6. Cospargete leggermente di farina la parte che state per impastare

7. Inserirlo nella macchina per pasta, nella posizione più densa; aggiungere un pizzico di farina per evitare che l’impasto si strappi.

8. Ripetere l’operazione più volte, procedendo fino alla penultima impostazione. Se non avete una macchina per la pasta, potete stendere la pasta con il mattarello; avvolgere l’impasto attorno allo spillo e srotolarlo più volte, fino ad ottenere uno spessore di pochi millimetri.

9. Cospargere di farina le sfoglie e lasciarle asciugare per un paio di minuti.

Nel frattempo, fate bollire l’acqua

10. Portare a bollore dell’acqua salata in una casseruola, per cuocere le fettuccine.

11. Una volta che la pasta è asciutta, prendere una sfoglia e avvolgerla su se stessa dal lato più corto, facendo attenzione a non premere, in modo che gli strati sovrapposti non si attacchino tra loro.

12. Quando riuscite a fare un cilindro di forma regolare, tagliatelo a fette di circa 4 mm di spessore aiutandovi con un coltello.

13. Srotolare le fette e arrotolare intorno alla mano le fettuccine così ottenute formando un nido e lasciarle riposare sul piano di lavoro

14. Procedere allo stesso modo con il resto delle sfoglie.

15. Quando le fettuccine saranno pronte, cuocetele nell’acqua che avrà ormai raggiunto il bollore.

16. Cuocete la pasta solo per 2-3 minuti.

Nel frattempo preparate la salsa:

17. Sciogliere il burro a fuoco molto basso in una padella capiente, ma attenzione a non bruciarlo!

18. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta: l’amido che contiene vi aiuterà a creare un condimento ancora più cremoso.

19. Scolate le fettuccine e mettetele nella padella con il burro, aggiungete un altro mestolo di acqua di cottura e fate rosolare brevemente, sempre mescolando velocemente

20. Togliere ora dal fuoco e aggiungere il parmigiano grattugiato.

21. Condite con un pizzico di sale e una generosa grattugiata di pepe nero

22. Mescolare ancora una volta per ricoprire la pasta nel sugo.

Le nostre fettuccine Alfredo sono ora pronte per essere servite!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!