Gnocchetti Sardi con Piselli e Uova: un Pasto Proteico

Ecco una ricetta della nonna: Gnocchetti Sardi Piselli e Uova. Per gli amanti dello sport sappiate che i piselli rappresentano un pasto proteico quasi come le uova. Le proteine dei piselli sono infatti ad alto valore biologico, tuttavia la loro assimilazione è più bassa per la presenza di fibre in quest’ultimi. Per chi ama allenarsi ,mantenere o aumentare la propria massa muscolare , le proteine di fonte vegetale non devono essere sottovalutate poiché i danni delle proteine di origine animale non sono trascurabili ( dalla stipsi alla sterilità).

Lo cucinavano i nonni, semplicemente perché un pasto energetico e a basso costo, vediamo la sua preparazione.

Preparazione : In una padella alta aggiungete due cucchiai d’ Olio Evo , un aglio fresco intero privato dalla sua anima. A fuoco lento, per circa due minuti fate rosolare( senza soffriggere) , aggiungete la quantità di piselli surgelati per altri due minuti. Nella stessa padella aggiungete acqua e portatela ad ebollizione. Aggiungete un cucchiaino di sale grosso (meglio sale rosa) e gli gnocchetti sardi, la cui cottura è mediamente 11 minuti. Mangiate sempre la pasta al dente, la vostra glicemia “vi ringrazierà” 😉 . Preparate nel frattempo le uova: in un piatto sbattete due uova con una quantità bastante di sale e pepe. Se non avete problemi di ipercolesterolemia potete aggiungere anche 10 g di Parmigiano grattugiato. Questo formaggio stagionato aumenta colesterolo LDL , detto “colesterolo cattivo” , le uova invece fanno aumentare nel nostro corpo il colesterolo HDL, detto “colesterolo buono”. Aggiungete le uova alla pasta con i piselli , girate in padella fin quando visibilmente le uova non sono cotte. Impiattate e Servite.

Dottoressa Imma Odierno, segui su Instagram ➡️ Clicca QUI.

Gnocchetti Sardi con Piselli e Uova: un Pasto Proteico
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 17 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Gnocchetti Sardi 150 g
  • Piselli surgelati 300 g
  • Uova Due
  • Olio extravergine d'oliva 20 g
  • Parmigiano reggiano (opzionale) 10 g
  • Sale dell'Himalaya (rosa) (Sale Grosso per la cottura della pasta) Un cucchiaino
  • Sale iodato (non abusate, è comunque sale!) q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • cipolla 1 spicchio

Note

Un piatto unico, particolarmente consigliato a pranzo. Ricco di proteine e non solo.

loading...
Precedente Involtini speck, melanzane, zucchine e mozzarella: l’antipasto perfetto Successivo MATCHAMISÙ: Ti spieghiamo come ricreare a casa questo bellissimo dolce

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.