PANPEPATO A MODO MIO

Perché panpepato a modo mio? Adesso ve lo spiego. Innanzitutto partiamo col dire che cos’è il panpepato: è un dolce che si prepara nel periodo natalizio, fatto con frutta secca, uvetta, miele e farina ed è tipico del Centro Italia. Io sono nata e cresciuta a Roma, ma la mia famiglia è originaria della Ciociaria, dove la tradizione di preparare questo dolce è molto sentita. Così da noi c’era sempre nel periodo di Natale, le zie di mia mamma lo preparavano e ce lo regalavano. Però io non lo mangiavo perché odio l’uvetta, che invece è uno dei suoi ingredienti principali. Così ho deciso di realizzare una versione senza uvetta con pochissima (giusto un pizzico) cannella e pepe, in modo che sia più gradito anche ai bambini. Lo so, mi sono discostata dalla tradizione, ma proprio per questo l’ho chiamato panpepato a modo mio. Vediamo allora insieme come l’ho preparato.

panpepato a modo mio
  • CucinaItaliana

Ingredienti

100 ml miele
2 cucchiai acqua
50 g noci (sgusciate )
50 g nocciole (sgusciate)
50 g mandorle (sgusciate )
100 g cioccolato fondente
80 g farina 00
1 pizzico cannella in polvere
1 pizzico pepe nero
1 pizzico noce moscata

Strumenti

1 Ciotola
1 Spatola
1 Teglia
1 Pentolino

Preparazione del panpepato a modo mio

Innanzitutto tritate grossolanamente la frutta secca e il cioccolato e sistemateli in una ciotola. Poi, in un pentolino fate sciogliere il miele con l’acqua. Non appena si sarà sciolto aggiungetelo alla frutta secca e al cioccolato e mescolate energicamente affinché anche il cioccolato si sciolga. Successivamente mettete anche la farina e le spezie ed amalgamate.

Preparazione


Quindi lavorate velocemente l’impasto con le mani andando a formare un panetto che metterete in una teglia rivestita di carta forno. Infine infornate a 180 per circa 20 minuti: il panpepato è pronto, fatelo raffreddare completamente prima di servirlo.

Preparazione

Infine infornate a 180 per circa 20 minuti: il panpepato è pronto, fatelo raffreddare completamente prima di servirlo.

panpepato a modo mio

Note

Conservazione del panpepato

Il panpepato si conserva a lungo, anche un mese, in un contenitore ermetico oppure avvolto nella stagnola.

Consigli

Se lo gradite potete aggiungere dei pistacchi non salati oppure la scorza d’arancia grattugiata. Per la versione originale invece aggiungete 50 g di uvetta ed abbondate con la cannella ed il pepe.

Ti piace la mia cucina? Allora segui la mia pagina Facebook Ricette Facili & Felici oppure vai alla home per essere aggiornato sulle ultime ricette.

/ 5
Grazie per aver votato!