Biscottini alle mandorle

Questa è una ricetta di Paola.

Avevo bisogno di biscottini piccoli da un bocconcino per portare all’inaugurazione della mostra di ricamo dove frequento con molto piacere, così mi sono ricordata di questa ricetta.Purtroppo Paola non c’è più mi rimane un bel ricordo avendola conosciuta a Venezia

Ingredienti

300 gr. di farina 00

100 gr. di farina di mandorle,

oppure mandorle sbucciate e macinate con un poco di zucchero nel robot finissime

100 gr. di zucchero

220gr. di burro a temperatura ambiente

un cucchiaio di sassolino (o liquore dolce a piacere)

1 bustina di lievito vanigliato

zucchero vanigliato qb.

Procedimento

Mettete la farina e il burro nel robot e azionare fino ad ottenere un impasto sbriciolato

Aggiungere la  farina di mandorle, lo zucchero ed il lievito, azionare ancora per miscelare bene.

Per ultimo il liquore.

Trasferire l’impasto sulla spianatoia e formare dei bastoncini lunghi come per gli gnocchi e tagliarli a tronchetti. Appoggiare la carta da forno su una placca, adagiarli e infornare a 170° per 15 minuti. Quando sono pronti potete spolverarli di zucchero a velo


Vi assicuro che sono ottimi!!!!!!

Precedente Staffetta dell'amicizia Successivo Meravigliosi cigni

18 commenti su “Biscottini alle mandorle

  1. Ciao cara Laura..
    questi biscottini sono una tentazione 🙂
    ti mando un abbraccio affettuoso…
    spero che vada tutto bene…
    baciottoloni morbidi….come i tuoi biscottini 🙂
    Sarabella

  2. alma il said:

    Carissima sarabella, Va tutto bene grazie ma mi trovo un pò indaffarata.
    Un grande abbraccio a te
    Laura

  3. Lia il said:

    Ma questi meravigliosi bocconcini non vanno in forno? Se sì, per quanto tempo e a quale temperatura?
    grazie

  4. alma1 il said:

    Scusami Lia, avevi ragione ,ho avuto dei problemi con il vecchio blog che si è destabilizzato e non ho avuto ancora il tempo di controllare. ti ringrazio dell’avvisoe della tua visita
    Laura

  5. Lia il said:

    Grazie, per la sollecita risposta.Vado subito a prepararli e dopo si saprò dire

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.