Formaggio fresco senza caglio

Formaggio fresco senza caglio,farlo in casa è davvero semplice con questa ricetta.E’ talmente semplice e veloce che vi verrà la voglia di farvelo ogni settimana.Con pochissimi ingredienti presenterete in tavola un formaggio fresco buonissimo e genuino.Ho scelto di farlo semplice,voi potete aggiungere peperoncino,pepe,rucola,noci etc etc.La ricetta è della mitica Rossana che ringrazio

 

Ingredienti per 350 grammi di formaggio fresco senza caglio:

  • 2 litri di latte fresco intero
  • 100 ml di succo di limone filtrato(2 limoni)
  • 1 cucchiaino di sale fino

formaggio senza caglio,formaggio fatto in casa

                             Formaggio fresco senza caglio

 

Procedimento:

Mettete il latte in una pentola alta e portatelo a bollore

A bollore raggiunto aggiungete prima il succo di limone e poi il sale e mescolate con un cucchiaio di legno

Continuate a farlo cuocere per 5 minuti poi spegnete

Lasciate raffreddare il composto grumoso per 10 minuti senza toccarlo

Per la successiva operazione serve un colino strettissimo,se non ne avete usate pure un panno da cucina in cotone

Mettete nello scolapasta il panno di cotone e fate scendere il composto

Se invece usate un colino non occorre il panno di cotone

Strizzatelo bene per fare uscire il siero

Se volete arricchire il formaggio con peperoncino o altro aggiungetelo in questa fase e mescolate bene

Mettete il composto nel cestino da ricotta bucherellato,fuscella,oppure come ho fatto io nel contenitore da ricotta  leggermente oleato

Compattate il composto con le mani

Lasciate riposare il formaggio fresco per un oretta prima di consumarlo

Potete conservare il formaggio fresco senza caglio,in frigo avvolto nella carta da forno e ben chiuso

 

Precedente Corona alla nutella Successivo Zuppa di legumi

8 commenti su “Formaggio fresco senza caglio

  1. angela il said:

    Ciao Tina!!!!!!! Ma che buono dev’essere questo formaggio, viene voglia di assaggiarlo …..foto sempre stupende!!!!!!…..Angela

  2. luciana il said:

    Buonasera Tina.
    Vorrei sapere se è lo stesso procedimento con il latte di soia ho il latte di capra.
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.