Ricett@rio

Caponata di melanzane

Caponata di melanzane

La caponata di melanzane è un piatto tipico della tradizione siciliana; esistono molte varianti di questa ottima pietanza accomunate tutte dalla melanzana e caratterizzate per la salsa agrodolce….

Di seguito la preparazione di una delle più semplici, senza uvetta, pinoli e mandorle, presenti invece in talune ricette a seconda del luogo di origine.

Ingredienti

Melanzana 1

Sedano 2 gambi

Cipolla 1 piccola bianca

Pomodoro 4 Piccadilly

Capperi q.b.

Olive verdi q.b.

Olio di oliva extravergine q.b.

Olio per friggere q.b.

Aceto q.b.

Sale q.b.

Zucchero q.b.

Lavare la melanzana, tagliarla a dadi piuttosto grossi, cospargere di sale e lasciare a colare l’acqua dentro ad un colapasta per almeno un’ora.

Lavare e tagliare a pezzi i pomodori e cuocerli a fuoco lento in una casseruola coperti per circa 15 minuti, con due cucchiai di olio evo ed un pizzico di sale.

Terminata dunque la cottura aggiungere ai pomodori un cucchiaio di zucchero e mezzo bicchiere di aceto; mescolare e cuocere per 3 minuti a fuoco forte scoperto.

Aggiungere quindi il sedano lavato e tagliato a pezzi e cuocere nuovamente coperto a fuoco moderato ed aggiungere dopo cinque minuti la cipolla a pezzetti e dopo altri 5 minuti una manciata di capperi ed una di olive anch’esse tagliate a pezzi.

Sciacquare ora accuratamente sotto acqua corrente le melanzane, strizzarle in un canovaccio per eliminare l’eccesso di acqua e friggerle in olio bollente per circa 5 minuti.

Quando le melanzane saranno ben dorate scolarle ed aggiungerle alle altre verdure.

Regolare eventualmente di sale e cuocere la caponata per ancora 10 minuti a fuoco lento.

Raggiunta la consistenza giusta(la caponata di melanzane non deve avere più liquido ma deve restare sugosa) spegnere il fuoco e lasciare riposare per almeno un’ora prima di gustarla.

La caponata di melanzane, oltre ad essere un contorno molto versatile, si può conservare in barattoli e pastorizzata con l’ebollizione può durare per molti mesi, per poter essere servita anche come antipasto.

Per rimanere sempre aggiornati potete visitare la pagina Facebook Ricettario e lasciare il vostro like oppure attivare le notifiche push.