Crea sito

Il latte di soia

Parliamo di questa bevanda che ultimamente va molto di moda, forse perché adatta agli intolleranti e non solo! Lo sapevate che contrasta la cellulite, aiuta il dimagrimento e previene numerose malattie? Scopriamo insieme in questo articolo, come si ricava, per chi è adatto e i suoi benefici.

Cos’è la soia?

Innanzitutto sappiamo che la soia è un legume originario dall’Asia Orientale, molto ricco di proteine. Viene utilizzata in cucina in quanto molto versatile: possiamo trovarla sotto forma di farina, germogli, fagioli, olio, latte, ecc.

Come si ricava il latte?

Il latte di soia viene ricavato dalla lavorazione dei semi di questo legume attraverso essicazione, macinazione, macerazione e infine bollitura.

Che sapore ha?

Il sapore varia in base alla marca, ma solitamente risulta delicato e non troppo dolce. In commercio possiamo trovare bevande a base di soia ma aromatizzate al cacao o alla vaniglia.

Si può infatti utilizzare anche in cucina, in frullati, nel caffè, nelle torte, per la preparazione di creme, nel gelato, per la creazione di prodotti caseari.

Che proprietà ha?

  • Ha poche calorie
  • Contiene pochi carboidrati e grassi saturi
  • È ricco di aminoacidi essenziali
  • Aiuta allo sviluppo della massa muscolare
  • È privo di glutine
  • Può contrastare la cellulite
  • Idrata la pelle e rinforza i capelli
  • È ricco di proteine vegetali
  • È ottimo per tenere sotto controllo il colesterolo
  • Previene l’osteoporosi
  • Contrasta la ritenzione idrica e aiuta a drenare
  • Allieva i sintomi della gastrite grazie alla capacità di equilibrare la flora intestinale
  • È ricco di sostanze antiossidanti, minerali e proteine
  • Contiene magnesio e ferro

Chi può/non può berlo?

Può essere bevuto da celiaci, diabetici, intolleranti al lattosio … ma …

CONTROINDICATO per:

  • Donne in gravidanza e durante l’allattamento
  • Persone intolleranti alla soia
  • Chi ha problemi di tiroide
  • Chi soffre di calcoli renali
  • Può causare fastidi intestinali
  • Chi sta assumendo farmaci che possono entrare in interferenza
  • Pericoloso in caso di tumore anche per chi lo ha avuto

Suggeriamo di consultare il proprio medico per qualsiasi dubbio.

Cosa comporta a livello di benefici?

  • Berlo abitualmente aiuta a mantenere in salute ossa e denti e a favorire l’ossigenazione dei tessuti in quanto contiene calcio e ferro;
  • Dà energia, grazie alla riboflavina che permette alle cellule di produrre più energia;
  • Non contiene molti zuccheri (allo stato puro) quindi possono berlo persone diabetiche, o chi vuole perdere peso (fate attenzione che non ci siano zuccheri aggiunti);
  • Contiene omega 3 e omega 6 importantissimi perché in grado di diminuire il rischio di malattie cardiovascolari, quindi di aumentare il livello di colesterolo “buono” nel sangue. Mentre non contiene proprio colesterolo, quindi non va ad alimentare quello “cattivo”;
  • Vi troviamo sostanze in grado di attenuare i sintomi della menopausa come vampate, insonnia e irritabilità;
  • Al suo interno ci son flavonoidi con un’importante azione antiossidante: diminuiscono la possibilità di contrarre malattie croniche, cardiovascolari, neurodegenerative.

Conclusioni

Non bisogna decantare o demonizzare un alimento. Come tutto, anche il latte di soia ha benefici e influenze negative sul nostro organismo: il segreto sta nel NON ABUSARNE, assumerlo nelle quantità giuste, alternandolo latte vaccino.