Crea sito

Crostata pesche tardive e confettura

crostata pesche intera

Impara a fare i dolci con spensieratezza e a offrirli con sentimento, ma evita di mangiarli. Dello zucchero, come delle carezze, è facile diventare schiavi una volta che ci si è preso gusto.
Isabel Allende, Afrodita

CROSTATA DI PESCHE E CONFETTURA

 Ingredienti per una crostata da 22 cm di diametro:

250 gr farina 00 (io https://molinovigevano.com/farine-per-la-famiglia/)

125 gr burro

100 gr zucchero di canna

3 tuorli

4 pesche

250 gr confettura di pesche (io http://www.aziendasamperi.com/categoria-prodotto/confetture/)

Buccia di 1/2 limone lavata

ingredienti vari

Preparazione:

Per la pasta frolla: mettere nella ciotola del mixer la farina, lo zucchero di canna, la buccia grattugiata di mezzo limone e il burro ammorbidito; aggiungere i tuorli, dopo averli sbattuti leggermente con una forchetta. Azionare e lasciare fino a che si formi una palla di pasta; tirare fuori l’impasto e compattarlo con le mani; avvolgere la pasta frolla nella pellicola e conservare in frigorifero per circa 30 minuti.

Sbucciare le pesche e tagliarle in quattro parti e, ogni quarto, in 4-5 fette.

Accendere il forno a 185°

Riprendere la pasta frolla dal frigorifero e stenderla con il mattarello su della carta da forno infarinata. Stenderla a circa 1 cm di spessore e adagiarla in uno stampo da

crostata del diametro di circa 22 cm di diametro, imburrato e infarinato. Eliminare la pasta frolla in eccesso dai bordi (si possono fare dei biscottini), spalmare sulla base la confettura di pesche Sistemare le fette di pesca in senso circolare sulla base di frolla. Spennellare le pesche con la confettura avanzata ammorbidita con due cucchiai di acqua bollente.

Cuocere la crostata di pesche in forno preriscaldato a 185° per circa 40 minuti.

Far intiepidire la crostata prima di toglierla dallo stampo.

fetta crostata pesche

[contact-form-7 id=”1445″ title=”Modulo di contatto 1″]

 

Pubblicato da ricettedifelicita

Amante di dolci da cucinare e da mangiare fin da piccola, creo e elaboro ricette dolci ma non solo da mangiare....anche, e prima, con gli occhi