Marmellata di clementine

La Marmellata di clementine è facilissima da preparare ed è perfetta spalmata sul pane fresco oppure come ripieno di torte e biscotti.Profumata e dal sapore delicato piacerà a tutta la famiglia!

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    2 ore
  • Porzioni:
    3 vasetti da 400 g
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 2 kg Clementine
  • 1 kg Zucchero
  • 2 bicchieri Acqua

Preparazione

  1. Per prima cosa private le clementine della buccia, poi eliminate tutte le pellicine bianche e mettetele all’interno di una casseruola capiente con lo zucchero e due bicchieri di acqua.

    Portate sul fuoco a fiamma moderata ed attendete che inizi il bollore, dopodiché abbassate la fiamma e lasciate andare per circa 2 ore.

    Mescolate di tanto in tanto, facendo attenzione che non attacchino al fondo. In realtà questo pericolo lo avrete negli ultimi minuti di bollitura, cioè quando la marmellata inizia a rapprendersi.

    Quindi, spegnete e togliete dal fuoco.

    A questo punto invasate la marmellata ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati, avvitate la capsula e ponete i vasi a testa in giù. In questo modo dovreste ottenere l’effetto sottovuoto durante la fase di raffreddamento. Se così non fosse, niente paura, mettete i vasetti, coperti con dei canovacci in una pentola piena di acqua e portate sul fuoco, fate bollire circa 30 minuti e lasciate raffreddare completamente prima di estrarli dall’acqua per evitare che si rompano. In questo modo otterrete sia l’effetto sottovuoto che la pastorizzazione della marmellata di clementine per poterla conservare almeno 6 mesi in dispensa. Se volete sapere tutto il procedimento sulla sterilizzazione e sulla pastorizzazione casalinga, QUI trovate l’articolo completo.

  2. Ottima idea regalo home-made per amici e parenti che apprezzeranno il profumo e la delicatezza di questa marmellata.

Note

 

Perchè le clementine e non i mandarini?

Semplicemente per praticità, in quanto le prime sono senza semi, ed ho potuto mettere a cuocere gli spicchi interi.

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito! 🙂  Mi trovate su Instagram  Pinterest Google+  Youtube  Twitter o sulla mia pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!

Precedente Cookies con gocce di cioccolato Successivo Salsa tonno e maionese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.