Frolla senza burro

Ho avuto l’idea di preparare questa Frolla senza burro per accontentare un’amica molto attenta alla linea. Infatti un giorno parlando del più e del meno, mi chiese se avessi una ricetta più leggera della mia classica  base di frolla, e non avendola nel mio ricettario le promisi che mi sarei inventata qualcosa. Così qualche giorno dopo ho riadattato la ricetta della mia infallibile frolla eliminando il burro e aggiungendo della ricotta. Il risultato mi ha soddisfatta ed ho potuto accontentare la mia amica ottenedendo un frolla abbastanza friabile che tiene bene la cottura.


 

Occorrente:

  • 430 g di farina
  • 180 g di ricotta
  • 160 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • buccia grattugiata di 1 limone

Preparazione:

Mettete in un contenitore capiente, lo zucchero e le uova e lavoratele con una frusta. Aggiungete la ricotta  ben scolata e la farina poca alla volta, nella quale avrete stemperato il lievito vanigliato e la buccia del limone.

Quando sentite che l’impasto diventa duro da lavorare con la frusta, utilizzate le mani.

Impastate velocemente fino a rendere il composto omogeneo. Formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente e ponetela in frigo per circa mezz’ora.  Dato che quest’impasto è un po’ più morbido della frolla normale, per stenderlo, mettetelo tra due fogli di carta da forno e passateci sopra un  mattarello.

Poi adagiate l’impasto in uno stampo da dolci e togliete il foglio di carta da forno che rimane in superficie.

A questo punto procedete come con una normale base da crostata guarnendo con creme o confetture. Si cuoce perfettamente e rimane intatta per giorni.

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito! 🙂  Mi trovate su Instagram  Pinterest Google+  Youtube  Twitter o sulla mia pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!

 

Precedente Vellutata di spinaci alla crema di latte Successivo Crostata alle pere con frolla senza burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.