Crema di castagne

Print Friendly, PDF & Email

Crema di castagne spalmata su fetta biscottata con un buon caffèL’autunno è la stagione delle castagne, l’unico periodo in cui è possibile mangiarle fresche, sia crude sia a caldarroste.
Per gustarle nei mesi più freddi possiamo congelarle, essiccarle per insaporire le zuppe, oppure utilizzarle per la preparazione di marmellate e creme.

Per la nostra crema di castagne, abbiamo usato la “bionda” di Vezzolacca, rinomata castagna del piacentino. Tra fine settembre e i primi di ottobre le viene dedicata anche una sagra durante la quale la si può degustare cucinata in svariati modi: dalla pasta, alla torta Pattona, ai biscotti Sulachèn.

La marmellata di castagne è stata registrata come prodotto agroalimentare tradizionale dal Lazio, le Marche hanno invece registrato la composta di castagne. In alcune ricette tipiche viene aggiunto alla preparazione anche un po’ di liquore.

Ingredienti della crema di castagne:

  • 550 g di castagne sbucciate e private della pellicina
  • 50 g di zucchero di canna
  • 100 g zucchero
  • 50 ml succo di mele (per noi succo di mele renette prodotto dalla Cofruits)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 di bacca di vaniglia

Preparazione della crema di castagne:

Castagne - La bionda di VezzolaccaSbucciare e rimuovere la pellicina delle castagne.
Questa operazione è abbastanza lunga e insidiosa. Fate una profonda incisione sulle castagne con ancora la buccia e lasciatele qualche minuto ammollo. Mettetele in un contenitore di plastica con dell’acqua e scaldatele nel microonde per tre minuti alla massima potenza. Estraetele dal forno e rimuovete la buccia e la pellicina che dovrebbero venire via abbastanza facilmente. Fate attenzione a non farle raffreddare altrimenti non riuscirete più a rimuoverla, per questo motivo consigliamo di scaldare poche castagne alla volta.
Un’alternativa è scottare le castagne in acqua bollente con un pizzico di sale per qualche minuto, anche in questo caso è comunque meglio procedere con poche castagne alla volta.

In una capiente pentola immergere le castagne in acqua bollente e cuocerle fino a quando non si saranno ammorbidite.

Scolare le castagne lessate e passarle nello schiacciapatate in modo da ottenere una purea.

In una pentola sciogliete lo zucchero con il succo di mela, aggiungete la purea di castagne e lo zucchero di canna.
Continuando a mescolare, fate cuocere a fuoco basso fino a quando non otterrete la giusta consistenza.
Se necessario aggiungete dell’acqua durante la cottura e usate il frullatore a immersione per tritare il più possibile le castagne.

A cottura quasi ultimata unite la cannella e la bacca di vaniglia incisa per favorire la fuoriuscita dei semini.

Nel frattempo lavate bene i vasetti in acqua calda e asciugateli.
Quando la crema di castagne sarà pronta, rimuovete la bacca di vaniglia e versate nei vasetti, chiudete bene e sterilizzate immergendoli subito in una pentola d’acqua facendoli bollire per una ventina di minuti. Rimuoveteli dalla pentola solo a raffreddamento completato.

Una volta aperto un vasetto andrà consumato entro una settimana o due, ma vista la sua bontà durerà sicuramente di meno.

Fonti:

Ricetta tratta dalla rivista Cucina naturale.


Ricette simili che potrebbero piacerti:


2 thoughts on “Crema di castagne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*