Torta di pandoro con crema e meringa

Torta di pandoro con crema pasticcera alle castagne ricoperta di meringa all’italiana, un dolce semplicissimo da preparare e molto buono, da farcire anche con una semplice crema pasticcera, o altre creme, anche senza cottura. Io ho voluto usare in modo un po’ diverso il classico pandoro che a Natale non può mancare sulle tavole degli italiani, ma al posto di un semplice di pandoro ho pensato di servire un goloso dessert al cucchiaio, cremosissimo, con crema pasticcera insaporita con crema di marroni, per non usare la sola crema di marroni, e ricoperta con una deliziosa meringa all’italiana che ha un gusto davvero delizioso.

Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla mia pagina FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4-6 Persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Pandoro q.b.
  • Zucchero a velo (facoltativo) q.b.

Per la crema pasticcera alle castagne

  • Tuorli 1
  • Latte 250 ml
  • Frumina 1 cucchiaino
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Crema di marroni 2 cucchiai

Per la meringa all'italiana

  • Albumi 2
  • Zucchero 130 g
  • Acqua 30 g

Preparazione

  1. torta di pandoro

    Prepariamo prima di tutto la crema pasticcera, che ha bisogno di qualche minuto per raffreddarsi. In un pentolino mettiamo a scaldare il latte, così in un attimo addenseremo la crema. In una ciotola invece lavoriamo il tuorlo con lo zucchero, aggiungiamo poi la frumina, un po’ di latte tiepido senza far formare grumi, e versiamo nel latte, così essendo già caldo si addenserà in attimo, portiamo sempre a bollore la crema. Appena la crema è pronta la aromatizziamo con 2 cucchiai di crema di castagne, la troviamo già pronta, o possiamo prepararla a casa cuocendo le castagne con acqua e zucchero.

    Copriamo la crema con pellicola a contatto e prepariamo la meringa all’italiana.

  2. Mettiamo a sciogliere in un pentolino lo zucchero con l’acqua. Dobbiamo ottenere uno sciroppo, quindi lo zucchero deve sciogliersi completamente, e deve raggiungere una temperatura di 120°c, io ho verificato con termometro da cucina, ma se non l’avete nella video ricetta base, avete il link poco sopra, potete vedere a che punto di cottura deve essere.

  3. Intanto montiamo a neve gli albumi. Appena lo sciroppo è pronto lo versiamo a filo negli albumi, continuando a lavorare con le fruste.

  4. Guardando la video ricetta della torta di pandoro, o nella foto sopra, potete osservare come tagliare il pandoro, dobbiamo ricavare 4 o più fettine, se volete preparare una torta più grande, tagliando delle fette in orizzontale, non in verticale come si fa di solito col pandoro.

  5. Con 4 fette formiamo una corona, per la base usiamo pure i ritagli. Con uno spago da cucina tengo ferma la corona, la lego per la circonferenza, dopo che sarà farcita la possiamo sciogliere.

  6. Farcisco con la crema pasticcera alle castagne, poi copro con un altro strato di pandoro e infine decoro con la meringa all’italiana, uso una siringa da pasticceria e faccio tanti ciuffetti sopra. Possiamo anche solo spolverare con zucchero a velo o cacao, o usare panna montata al posto della meringa, ma vi assicuro che è semplice e veloce da preparare, ed anche molto buona, con questo dolce sta davvero molto bene, perchè la crema pasticcera non è troppo pesante, anzi, molto fresca e delicata e la meringa dà quel di più che non guasta.

  7. Come potete vedere dalla foto io ho caramellato la meringa, ho usato l’apposito cannello da cucina, altro non è che una specie di accendino con una fiammella molto precisa che va a bruciare lo zucchero, molto semplice e divertente da usare, e costa anche poco, non si usa spesso, ma quelle volte che si usa rende tutto più bello.

  8. Tenete la torta di pandoro in frigo fino al momento di servirla. Si mantiene per un paio di giorni in frigo senza problemi.

Note

Precedente Meringa all'italiana Successivo Pasta con persico e gamberetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.