Crea sito

Meringa all’italiana

Meringa all’italiana, il nome all’italiana per distinguerla da quella francese, preparata montando albumi con zucchero a velo. Quella italiana differisce nella preparazione, in pratica a fine preparazione abbiamo una meringa pastorizzata, infatti è preparata con albumi montati e uno sciroppo preparato con acqua e zucchero portato ad una temperatura di 120°C, che aggiunto agli albumi montati, ancora caldo, permette di portare anche gli albumi ad una temperatura tale per cui si può dire che sono pastorizzate. A fine preparazione la meringa all’italiana sarà quindi ancora calda, e solo quando sarà raffreddata, e ancora più compatta potremo usarla per i nostri dolci, magari proprio delle meringhe da cuocere in forno a bassa temperatura, è consigliata una temperatura di 100°c in forno statico per almeno un’ora, con sportello lasciato appena aperto. Io che ho il fornetto ventilato con una temperatura minima di 100°c mi astengo, anzichè delle meringhe preparerei il carbone che non è buono neanche per la Befana.

Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla mia pagina FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Zucchero 130 g
  • Acqua 30 g
  • Albumi (2 uova) 70 g
  • Succo di limone (Facoltativo)
  • Sale (Facoltativo) q.b.

Preparazione

  1. meringa all'italiana

    Prima di tutto mettiamo in una ciotola capiente i due albumi. Queste dosi sono sufficienti per ricoprire un dolce da 16 cm, se ve ne serve di più basta raddoppiare le dosi.

  2. Montiamo a neve ferma gli albumi intanto che mettiamo a sciogliere sul fuoco, in un pentolino, lo zucchero con l’acqua per ottenere uno sciroppo che andremo ad incorporare poi dopo agli albumi montati.

  3. Lo sciroppo deve raggiungere una temperatura di 120°c, è molto utile in questo caso un termometro da cucina, io ne ho acquistato uno da non molto on line, l’ho pagato poco ma è utilissimo e funziona perfettamente.

  4. Se non avete il termometro, per regolarvi sulla temperatura dello sciroppo potete guardare il video sopra, dove vi mostro il momento in cui tolgo dal fuoco lo sciroppo, momento in cui lo zucchero è completamente sciolto, e lo sciroppo è appena ambrato.

  5. E’ importante avere gli albumi già montati, perchè appena lo sciroppo sarà pronto lo verseremo a filo negli albumi continuando ad usare le fruste per amalgamare i due composti ,ed avere una meringa perfettamente montata, lucida e soda.

  6. Appena avremo finito di aggiungere lo sciroppo, e mescolato ancora bene con le fruste, possiamo interrompere la lavorazione, avremo una meringa all’italiana ancora calda, che lasceremo raffreddare prima di usarla per le nostre ricette.

  7. Mano a mano che la meringa si raffredda diventa ancora più soda e tiene ancora meglio la forma. La possiamo usare per decorare i dolci, che possiamo anche imbrunire, caramellare, con il fiammello, oppure possiamo preparare delle deliziose meringhe, con cottura in forno a 80° c per un paio di ore.

  8. Possiamo anche colorare la nostra meringa all’italiana, son oda preferire dei coloranti alimentari in gel o in polvere, io ho provato a colorarla con un colorante liquido, il risultato è stato soddisfacente, ma ci va troppo liquido per ottenere colori decisi, quindi meglio gli altri due per queste preparazioni, peccato non averne potuto cuocere un po’, il mio forno ventilato me le brucia, ma anche così mi ha dato tante soddisfazioni, sapete che è proprio buona, nonostante non abbia usato neanche il limone per togliere il gusto dell’uovo, alla fine non si sentiva affatto, ma solo il gusto di una piacevole meringa all’italiana.

Note

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.