Crea sito

Crostata di mele con crema tipo pastiera

Crostata di mele con crema, una crostata di mele  che è un po’ una pastiera. Questa crostata nasce dall’esigenza, oltre che di servire un buon dolce, anche di consumare le mele che da un po’ sono nel cestino della frutta. Poi mi son fatta prendere la mano, non ho messo solo le mele, ma anche crema pasticcera allungata con ricotta che mi trovavo già e grano precotto, residuo dell’ultima pastiera, che io congelo se mi avanza.

Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla fan page FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano dove trovi tutte le video ricette.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12-15 Persone – stampo da 31 cm
  • Costo: Basso

Ingredienti

Frolla all'olio

  • Farina 00 350 g
  • Zucchero 150 g
  • Uova 3
  • Limoni 1/2
  • Olio di semi 70 g

Crema pasticcera

  • Tuorli 2
  • zuccher 2 cucchiai
  • Frumina (o 2 di farina) 1 cucchiaio
  • Latte 400 ml
  • Limoni 1/2

Per la farcia

  • Mele 3
  • Grano cotto 250 g
  • Ricotta vaccina 100 g
  • Zucchero 3 cucchiai
  • Cannella in polvere q.b.
  • Zucchero a velo q.b.
  • Cedro candito q.b.

Preparazione

  1. crostata di mele con crema

    Prepariamo subito la frolla all’olio senza lievito, così la lasciamo riposare un po’ per avere un biscotto più friabile della nostra crostata di mele con crema.

    Su una spianatoia o in una ciotola mettiamo 350 g di farina, allarghiamo e al centro mettiamo i 150 g di zucchero, le 3 uova, scorza di limone, 70 g di olio di semi e lavoriamo velocemente ad ottenere un panetto omogeneo, lavorando prima al centro le uova con olio e zucchero a prendere mano a mano tutta la farina. Avvolgiamo in una pellicola e mettiamo in frigo, possiamo anche preparare il giorno prima la frolla.

  2. Prepariamo ora la crema pasticcera, anche questa possiamo prepararla in anticipo così che la possiamo usare fredda. Mettiamo i 2 tuorli in un pentolino, meglio uno col fondo spesso, così non si brucia, aggiungiamo 3 cucchiai di zucchero e mescoliamo, aggiungiamo la farina, 2 cucchiai, io preferisco l’amido che rende la crema più leggera, e ne serve un po’ di meno, aggiungo un goccio di latte, per amalgamare anche la farina, ottenuta una crema aggiungo mano a mano tutto il latte, e porto a cottura, con della scorza di limone nel pentolino stesso, sempre mescolando fino a completo addensamento dopo il bollore. Possiamo prepararne anche un po’ di più se decidiamo di non usare il grano e la ricotta, oppure possiamo decidere di usare anche solo il grano con la crema, o solo la ricotta.

  3. Copriamo la crema con pellicola e lasciamola raffreddare. Una volta raffreddata aggiungiamo la ricotta, il grano cotto, il cedro candito e mescoliamo, per addolcire un po’ aggiungiamo un paio di cucchiai di zucchero, ma possiamo zuccherarla a nostro gusto. Ovviamente possiamo usare la sola crema pasticcera per farcire la crostata, ma io oggi voglio preparare una sorta di pastiera alle mele.

  4. Stendiamo la frolla, anche direttamente nello stampo imbutrrato e infarinato, in modo da rivestirlo tutto, spingendo l’impasto anche sui bordi. Farciamo la crostata con la crema, e poi sulla crema mettiamo le mele che affettiamo non troppo sottili, già sbucciate, e passate in un po’ di succo di limone per non farle annerire, cospargiamo le mele con un po’ di zucchero e cannella e mettiamo in forno caldo a 180°c per circa 40-45 minuti.

  5. Sforniamo quando la frolla e le mele sono dorate, trasferiamo in un piatto da portata  e lasciamo raffreddare prima di servire, magari cosparsa con un po’ di zucchero a velo. La crostata di mele con la crema è deliziosa, ancora più buona arricchita con ricotta e grano cotto come se fosse una pastiera alle mele, è perfetta per un regalo, per essere servita dopo un pasto, ma anche a colazione.

Note

Pubblicato da ricettechepassione

Appassionata di cucina con un pizzico di novità anche nella cucina tradizionale, non solo in quella calabrese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.