Cantucci o tozzetti dolci alle mandorle

Cantucci o tozzetti, biscotti croccanti con ripieno di mandorle da intingere nel vinsanto o nel passito a seconda della regione in cui ci troviamo. Si tratta di dolci tipici di Natale Toscani i cantucci, ma anche Calabresi i Tozzetti. La ricetta toscana varia di poco rispetto a quella calabrese, una con burro e arancia o limone, l’altra con olio di semi e limone, entrambi preparati con una frolla a cui sono aggiunte mandorle intere tostate, con tutta la pellicina. Se preferite una versione alternativa, basta sostituire le mandorle con nocciole, cioccolato o pistacchi. Preparatene tanti, si conservano croccanti come appena fatti in una scatola di latta, o in un porta biscotti di vetro ben chiuso, perfetti da sgranocchiare in qualsiasi momento della giornata.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni50 pezzi circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

  • 450 gFarina 00
  • 250 gZucchero
  • 60 gBurro (0 50 ml di olio di semi)
  • 3Uova medie
  • 2 cucchiainiMiele millefiori
  • 100 gMandorle
  • 1Arance (o limone)
  • 1 cucchiainoBicarbonato
  • 1tuorlo (per spennellare)

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Leccarda
  • Forno
  • Carta forno
  • Pennello

Preparazione

  1. cantucci o tozzetti

    Per prima cosa tostiamo le mandorle, possiamo farlo in 2 modi, pratici e veloci per un risultato perfetto. In forno a microonde per circa 1 minuto alla massima potenza. Oppure in forno, a 190°c per qualche minuto, fino a che non ne sentiremo il profumo. Possiamo anche tostarle in padella, sul fornello, ma dobbiamo stare attenti a non bruciarle, le mescoliamo continuamente. Le lasciamo raffreddare intanto che prepariamo l’impasto.

  2. In una ciotola capiente mettiamo la farina, aggiungiamo lo zucchero e il bicarbonato, facciamo un buco al centro, inseriamo le uova, il burro sciolto, ma non caldo, il succo di una piccola arancia, se volete anche la scorza, e il miele. Cominciamo a mescolare con un cucchiaio. Poi aggiungiamo anche le mandorle e lavoriamo ancora con le mani a compattare bene l’impasto, non deve risultare appiccicoso, quindi se serve usiamo poca farina.

  3. Dividiamo il composto in 3-4 parti, e formiamo dei filoncini stretti, in cottura cresceranno almeno il doppio, quindi una volta formati li mettiamo sulla leccarda rivestita di carta forno ben distanziati, in modo che in cottura non diventino un tutt’uno. Massimo infornate 3 filoni per volta, anche 2 per non rischiare. I filoncini sono lunghi quanto è lunga la leccarda e larghi 2-3 cm.

  4. Spennelliamo con un tuorlo d’uovo sbattuto ,la superficie di ogni filoncino. Poi inforniamo, a metà forno, in forno caldo, a 190°c per circa 20 minuti, devono risultare dorati, quindi regolatevi anche in base a questo, se serve diamo qualche minuto in più, o abbassiamo la temperatura se dovessero scurirsi troppo.

  5. Una volta sfornati li tagliamo a fette e inforniamo ancora, posandoli nella leccarda per il lato del taglio. Li lasciamo in forno 10-15 minuti ad una temperatura di circa 170°c, in modo da non farli scurire troppo, e farli diventare croccanti e ancora più gustosi i nostri cantucci.

  6. Una volta raffreddati li mettiamo in una scatola di latta, e li conserviamo, così secchi si conservano perfettamente per diversi giorni.

  7. I cantucci sono un’ottima idea regalo per le feste, o dolci da tenere pronti in dispensa da offrire ai nostri invitati. Regalateli in pratici sacchetti regalo, con una frase dedicata a chi li riceverà, saranno sicuramente graditi. Serviteli dopo i pasti delle feste, accompagnati con Vin Santo o un Passito.

  8. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.