Pasta fredda con pesto di edamame

La pasta fredda con pesto di edamame è un buon piatto completo, veloce da realizzare e ideale da portare in tavola nelle giornate soleggiate perché, oltre ad essere refrigerante, è ricco di proteine, minerali e vitamine.

Gli edamame sono tipici della cucina giapponese e in pratica sono i fagioli di soia raccolti prima della completa maturazione.

Io ho trovato la soia edamame già pronta da consumare, in barattolo, in un negozio di prodotti bio (e precisamente Vallebio)

L’incontro con questo legume è avvenuto in seguito al test sulle intolleranze alimentari, dove la soia verde figurava al primo posto nella sezione legumi.

Ma in realtà, sto scoprendo proprio ora, (tra parentesi figurava poi Mung), che sono noti anche come soia verde. Appartengono alla stessa famiglia della soia, dalla quale però differiscono per alcune caratteristiche. Per esempio sono coltivati in India e sono particolarmente digeribili.

La soia edamame non è la stessa cosa dei fagioli verdi Mung
In sintesi, per essere chiara, la soia edamame non è la stessa cosa dei fagioli verdi Mung chiamati anche soia verde.

In effetti ho acquistato anche i fagioli verdi Mung secchi che ho già provato a cucinare con la ricetta nella confezione “Soia verde alle erbe aromatiche”. Risultano molto più piccoli come dimensioni e il sapore è proprio diverso.

Potete trovare indicazioni più precise in questo articolo: Fagioli Mung: cosa sono e come si utilizzano.

Pasta fredda con pesto di edamame

Per concludere, torno di corsa a parlare della mia ricetta Pasta fredda con pesto di edamame, che si prepara in pochi minuti, mentre facciamo cucinare la pasta, io ho scelto delle pennette.

Ho frullato i fagioli edamame con un po’ di acqua di cottura della pasta. Unito  le noci, del buon olio extravergine di oliva e profumato il pesto con le foglie fresche di basilico e menta (ma potete mettere l’erba aromatica preferita come origano o prezzemolo). Ho aggiunto infine, spadellando la pasta con il pesto, olive nere e pomodoro maturo fresco a dadini.

Questo piatto mette d’accordo tutti i gusti e le opinioni in fatto di cibo perché può essere considerato adatto anche ai vegani (non ci sono ingredienti di origine animale come il parmigiano).

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 cucchiaioNoci
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 8 foglieBasilico
  • 3 foglieMenta
  • 6Olive nere (denocciolate)
  • q.b.Pomodori (maturi)
  • q.b.Sale dell’Himalaya (rosa)

Preparazione

  1. Mettete a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo preparate gli ingredienti per il pesto.

    Lavate le foglie di basilico e la menta; lavate il pomodoro e tagliatelo a cubetti. Scolate le olive nere e sciacquatele.

    Versate nel mini robot da cucina gli edamame, se volte potete lasciarne da parte alcuni interi da aggiungere alla fine.

    Unite le noci (potete sostituirle con le mandorle pelate o i pinoli) e le erbe aromatiche che preferiamo (origano o prezzemolo, piuttosto che basilico e menta che ho scelto io).

    Frullate e aggiungete l’olio e, se occorre, un po’ di acqua di cottura della pasta per rendere il pesto cremoso al punto giusto.

    Scolate la pasta al dente e versatela in una padella insieme al pesto, i fagioli edamame interi, le olive e il pomodoro. Mescolate a fuoco dolce e unite, se occorre poca acqua di cottura della pasta. Lasciate raffreddare e servite con un giro di olio crudo e salsa di soia.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.