Pancarré per merende sane e genuine

pancarré prontoHo deciso di cimentarmi con la ricetta del pancarrè visto che mio figlio lo mangia volentieri, al contrario del pane comune, così gli posso preparare delle sane merende per la scuola variando la farcitura a seconda dei gusti.

Io di solito lo farcisco con prosciutto cotto e sottiletta lo inserisco nel tostapane e in pochi minuti è pronto un fragrante toast, con tonno maionese e olive verdi per un fresco tramezzino, con la nutella una merenda golosa.

Si conserva per alcuni giorni in frigo all’interno di un sacchetto di cellophan.

La ricetta che vi propongo l’ho trovata sulla rivista Vivere Light di Agosto-Settembre, che trovo interessante, ricca di spunti per cucinare con ingredienti di stagione, proprio come piace a me.

Ricetta pancarrè

Ingredienti:

  • 500 g di farina 0
  • 150 ml di latte
  • 12 g di olio extravergine di oliva
  • 8 g lievito di birra
  • 7 g di zucchero
  • 7 g di sale

Preparazione:

  • mescolare alla farina il sale e lo zucchero. Versare al centro l’olio e il latte tiepido in cui è stato sciolto il lievito. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.
  • Metterlo in un contenitore capiente coprirlo con una pellicola e lasciarlo raddoppiare in un luogo tiepido (io l’ho messo nel forno regolato al minimo).
  • Quindi trasferire l’impasto in un piano di lavoro e stenderlo fino ad uno spessore di 2-3 cm. Ricavare un rettangolo della stessa lunghezza dello stampo. Arrotolare su se stesso e inserire nello stampo. Il volume dovrebbe risultare della metà dello stampo, quindi lasciare lievitare nuovamente fino a che la pasta raggiunge il bordo dello stampo.
  • Preriscaldare il forno a 180° e infornare mettendo un pentolino con l’acqua per far sì che il pancarrè risulti ancora più soffice. Cuocere per circa 40-45 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare prima di tagliare il pancarrè a fette e farcire.

[banner]

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

18 Risposte a “Pancarré per merende sane e genuine”

  1. Anche a me interessa questo pancarrè per la merenda del mio bambino… però ho un dubbio: sei sicura delle dosi, perchè la quantità di liquidi (olio e latte) mi sembrano troppo pochi rispetto alla farina. Comunque proverò a farlo. ciao

    1. Provaci pure… semmai aggiungi ancora latte, io mi sono basata sulle dosi del giornale e in effetti ho aumentato la quantità di latte, ma anche se l’impasto non mi è venuto molto molle si è lievitato perfettamente… fammi sapere come ti viene mi raccomando! A mio figlio è piaciuto tantissimo, oggi ne ha mangiato addirittura 6 fette tra colazione e merenda. Per fare le foto mi sono dovuta sbrigare perché non vedeva l’ora di mangiarsi il toast e le fette con la nutella!

      1. E ci credo! In confronto al pancarrè confezionato che sa di conservanti sarà stato una meraviglia… Io mi limito a comprare il pan bauletto…che vergogna 🙂

        1. non ti devi vergognare, sapessi quanto pancarré ho comprato io, questa è la prima volta che mi sono cimentata. Vorrei provare anche a fare dei panini con la stessa ricetta…

        1. Ciao Tonia, benvenuta! Come ho scritto nella ricetta, puoi tenerlo in frigo, già affettato, all’interno di un sacchetto di cellophan, quelli per congelare gli alimenti vanno benissimo.

          1. E se ci devo mettere la nutella sopra lo devo tostare lo stesso giusto? xkè sicuramente è freddo.. Grazie x la risposta gentilissima 🙂

    1. Grazie! Infatti il pancarré contiene tra gli altri ingredienti, alcol etilico e grassi idrogenati… decisamente poco salutari! Sarebbe da evitare!

  2. You really make it seem so easy with your presentation but I find
    this topic to be really something that I think I would never understand.
    It seems too complicated and very broad for me.
    I am looking forward for your next post, I’ll try to get the hang of it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.