Olive nere marinate alla marchigiana

Le olive nere marinate alla marchigiana sono appetitose da servire per antipasti e contorni. Con questa ricetta della tradizione potrete conservarle in barattoli da regalare in occasione del Natale o gustare le olive piano piano per molti mesi.

Mia madre le prepara da oltre 40 anni ed io ho deciso di svelarvi la sua ricetta.

Si tratta delle olive nere appena raccolte con cui è possibile fare l’olio al frantoio. Le stesse olive che a me piace cucinare subito in padella con sale e semi di anice.

Le olive nere marinate alla marchigiana acquistano, grazie a pochi ingredienti fondamentali: sale grosso, aglio, finocchio selvatico e scorza di arancia, un loro inconfondibile e particolare sapore.
Fondamentale, infine, sarà poi il tempo e la cura che gli daremo per 15-20 giorni (dovremo ricordarci di scuotere il barattolo e tenerlo su un davanzale al fresco e all’ombra) fino a quando all’assaggio saranno gradevoli e non troppo amare.

Quando saranno pronte possiamo decidere di consumarle entro poco tempo, tenendole in frigo oppure, dopo averle lavate e asciugate con un panno, conservarle per tutto l’inverno, in un barattolo con poco olio di semi sul fondo, eliminando aglio e scorza di arancia

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni1 barattolo
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgOlive nere (appena raccolte)
  • 20 gSale grosso
  • ramettifinocchio selvatico
  • 3 spicchiAglio in camicia
  • q.b.Scorza d’arancia

Preparazione

  1. Lavate le olive ed asciugatele bene, quindi inseritele in un barattolo di vetro.

    Conditele con il sale, gli spicchi d’aglio in camicia, i rametti di finocchio selvatico tagliati a pezzi e i pezzi di scorza d’arancia facendo attenzione ad eliminare il più possibile il bianco.

    Chiudete il barattolo con un coperchio no a chiusura ermetica, agitate per mescolare bene e lasciate su un davanzale al fresco e all’ombra.

    Ogni giorno, per circa 15-20 giorni scuotete il barattolo almeno due volte al giorno e controllate che le olive rimangano intatte, senza infradiciarsi, come pure le scorze d’arancia e l’aglio (sostituitele all’occorrenza).

    Infine assaggiate per verificare se le olive sono pronte per essere consumate: dovranno aver perso il loro gusto troppo amaro ed essere gradevoli.

    Una volta pronte potete conservare in frigorifero per utilizzarle entro 15 giorni circa, altrimenti potete lavarle e asciugarle, inserirle in un barattolo con poco olio di semi sul fondo, agitare il barattolo e conservarle in frigo per tutto l’inverno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.