Befana 2014: frutta secca caramellata, etichette da scaricare e confezione.

dolci_befana_2014Quest’anno voglio provare a rendervi partecipi di come vivo la festa della Befana e per conciliare tutte le mie passioni vi omaggio di un pdf del formato A4 (cioè quello comune per la stampa) con un biglietto per scrivere la lettera della Befana (non so voi, ma io l’ho sempre scritta a mio figlio, come faceva mia mamma) e 4 etichette che potrete ritagliare, piegare e spillandole con una cucitrice con il cellophane trasparente inserire i dolci che vorrete preparare per i vostri bambini. Io quest’anno ho provato a fare le noci e le nocciole caramellate di cui vi inserisco sotto la facilissima ricetta. Ma se volete potete preparare le caramelle gommose alla coca cola, il croccante di sesamo, i tartufi di cioccolato, i biscotti pan di zenzero, i biscotti cuore ai mirtilli, i biscotti cocco e nutella o dei mini plume cake ripieni.

Ho trovato un link che vi propongo con leggende e origini della storia della Befana. Io mi identifico con la befana spiritualmente con la povertà e bontà, spero di non assomigliargli mai fisicamente, ma col tempo non si può mai dire cosa succederà! Mi è sempre piaciuto scrivere a mio figlio servendomi di lei, per farlo riflettere sul suo comportamento e per incitarlo a fare sempre meglio correggendo i suoi errori, con amore, dolcezza e… un po’ di carbone anche se dolce. Dopo la befana ricomincia la scuola e occorre rimettersi in riga. Scrivo con il cuore adeguandomi all’età, a volte in rima, quando era più piccolo e ormai non riesco più a rinunciarci, anche se mio figlio a 15 anni penso si sarà scocciato, ma intanto io gli dico quello che penso, mi sfogo un po’ e lui legge… E allora grazie Befana!

Biglietti e lettera della Befana.

etichette_befana_preparazione

Ingredienti:

  • 100 g di frutta secca,
  • 70 g di zucchero,
  • un pizzico di sale,
  • carta forno,
  • olio q.b.

Preparazione: scaldate una padella antiaderente, versate la frutta secca insieme allo zucchero e al pizzico di sale, sorvegliate e girate quasi continuamente per evitare che la frutta si scurisca o si bruci. Quando lo zucchero si scioglie e diventa del tipico colore caramello potete versare la frutta su una teglia ricoperta di carta forno e unta con un po di olio. Lasciate raffreddare e poi iniziate a confezionare. Io li ho inseriti nei pirottini di silicone e dopo averli avvolti con la pellicola chiusa con un nastrino dorato, ho tagliato il cellophane, l’ho piegato nei due lati più lungi e poi chiuso con la cucitrice. Ho inserito dentro la frutta secca e poi chiuso con il cartoncino etichetta che avevo stampato su carta adesiva, incollato su un cartoncino, piegato in due con l’aiuto di una riga e la grappetta. Spero sia tutto chiaro, altrimenti non esitate a chiedermi spiegazioni, mi raccomando!

01_noci_zucchero02_nocciole_zucchero03_nocciole_caramellate04_frutta_secca_caramellatafrutta_secca_caramellata_confezioneSe ti è piaciuto il post segui Ricette di Campagna su Facebook e Twitter!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.