Aromi da gustare e per decorare

foto_decorazioni_erbe_aromatiche_angela_num

 

In compagnia di Angela di Original Marche vi riportiamo tutte le spiegazioni delle decorazioni con le erbe aromatiche presentate durante l’evento Aromi da gustare e per decorare.

Aromi da gustare e per decorare è il titolo del primo evento condiviso sulla pagina facebook di Ricette di campagna e realizzato in collaborazione con Angela. 

L’idea dell’incontro è nata da una amicizia e collaborazione professionale storica. Pensando come produrre e condividere dei contenuti nati dalla nostra esperienza e dalla nostra formazione, abbiamo deciso di aprire le porte del nostro personale LABORATORIO con questo primo incontro, al quale vorremmo farne seguire altri, con temi differenti e magari anche in altre sedi.

Le erbe aromatiche sono una mia passione, e in occasione dell’evento ho preparato 5 schede a tema e degli assaggi salati e dolci con le erbe aromatiche di cui vi parlerò diffusamente nei prossimi post. 

Chiunque può realizzare le decorazioni proposte in poco tempo con le erbe aromatiche ed altre piante facilmente reperibili nei propri giardini, nella campagna circostante le nostre abitazioni o acquistandole dai  contadini nella piazza delle erbe. Fortunatamente qui nelle Marche viviamo in piccole città confinanti con la campagna e anche negli spazi urbani c’è abbastanza verde e perciò è facile raccogliere materiale adatto.

Ecco di seguito le spiegazioni di Angela per le decorazioni realizzate con le erbe aromatiche:

evento_aromatiche_foto_decorazioni_2015_num

 

Decorazioni:

  • Lanterne con erbe aromatiche (foto 6-9-12)

Raccogliete dei semplici vasetti di vetro di varie forme geometriche trasparenti  (i più piccoli sono quelli che contengono lo yogurt, gli altri le marmellate o conserve in genere). Dopo aver eliminato l’etichetta esterna in carta e la colla con acqua calda e aceto, decoriamo l’esterno con un filo di rafia naturale, uno spago bianco o un nastro di carta, inserendo un rametto di rosmarino, di salvia o di erba limoncina ad esempio, nella parte alta della ghiera. Infine inseriamo una candelina profumata di colore verde o arancio (tipo SINNLIG Ikea ø 4 cm). Possiamo utilizzare come singolo segnaposto i vasetti piccoli, o riunire a gruppi sulla tavola per creare una sorgente di luce più luminosa.

  • Vassoio in cartone rivestito con foglie di alloro (foto 5)

Ricicliamo i vassoi di cartone della pasta all’uovo (tagliatelle). Se ne trovano di forma quadrata o rettangolare. Noi abbiamo utilizzato un vassoio quadrato senza stampe esterne, molto adatto al nostro scopo.

Raccogliamo alcune decine di foglie di alloro possibilmente della stessa lunghezza (circa 35 per il vassoio quadrato con lato 20 cm) dopo aver lavato e asciugato le foglie prendiamo una pistola per colla a caldo (reperibile in ferramenta o negozio di hobbistica) e iniziando dalla base attacchiamo una alla volte le foglie secondo la disposizione che ci piace di più. Poi passiamo a rivestire i bordi interni. Possiamo utilizzare il vassoio per mettere il pane o come piatto per servire in maniera simpatica e verde degli spuntini, un brunch (colazione/pranzo) o un aperitivo/cena.

  • Centrotavola alle 4 erbe (foto 1)

Prendiamo un piatto di vetro trasparente o di colore verde scuro di circa 26 cm. Poi procuriamoci uno stampo per torta ciambella del diametro esterno di circa 24 cm. Acquistiamo presso un negozio di articoli per fioristi della spugna per decorazioni floreali  adatta a essere imbevuta d’acqua. Immergiamola in acqua per farla imbibire e successivamente tagliamo la spugna in pezzi a misura di stampo. Quindi inseriamola all’interno dello stampo cercando di coprire tutto lo spazio circolare. Dividiamo virtualmente in 4 angoli e andiamo ad infilare il ogni settore dei rametti di salvia, dei rametti di rosmarino, delle foglie di alloro e dei rametti di vite americana o di una altra erba aromatica a scelta, a seconda della stagione (potreste usare l’erba limoncina ad esempio), facendo attenzione a coprire bene per non far vedere la spugna. Infine attorcigliamo esternamente allo stampo dei tralci di vite americana senza foglie e alcuni fili di rafia colore naturale o verde. Appoggiamo lo stampo sopra il piatto di vetro e se vogliamo, aggiungiamo una candela alta (cero) al centro facendo attenzione che la fiamma bruci lontano dalle foglie.

  • Cuore di rosmarino (foto 3)

Prendiamo un piccolo cestino piatto di vimini del diametro di 22 cm. Procuriamoci della spugna per fioristi secca (di solito è di colore grigio o marrone) e ritagliamola a forma di cuore con un taglierino. Se non ci basta possiamo fare dei “giunti” con alcuni stecchini di legno. Prendiamo tanti rametti di rosmarino fresco e flessibile (circa 30 rametti)  e tagliamoli  in pezzetti lunghi  3 cm. (circa 100 pezzetti). Iniziamo ad inserire verticalmente nel cuore i pezzetti  di rosmarino fino a formare un tappeto erboso, coprendo completamente la superficie della spugna. Procuriamoci del filo di rame o di ottone (in ferramenta o negozio di hobbistica) e “leghiamo” il cuore con due o tre giri. Infine circondiamo il cuore con un tralcio di vite americana con foglie e bacche o, in alternativa, con delle margheritine gialle o roselline (4 o 5)

  • Vaso con biglietto menù (foto 2-7)

Vi proponiamo due modi di mostrare i menù in tavola. Possiamo legare il biglietto stampato del menù ad un vasetto con il collo stretto, dove avremo inserito un paio di rametti di erbe e un bocciolo di rosellina, ancora fioriscono nei nostri giardini (foto 7). Oppure possiamo creare una composizione più grande utilizzando un grande vaso trasparente dove inseriremo alcuni lunghi rami secchi di melograno o altro albero. Leghiamo  il biglietto di menù a metà altezza di uno di loro (foto 2). Inseriremo come in foto dei  rametti più corti di erba limoncina, di rosmarino e più in basso ancora dei piccoli mazzetti di salvia, utilizzando tre altezze.

  • Corona dell’Avvento (foto 4)

La corona dell’Avvento scandisce le settimane che mancano al Natale. Per realizzare questa semplice corona dobbiamo procurarci: una ghirlanda di base di rami intrecciati del diametro di circa 25 cm; una confezione di 4 o 5 ceri (suggeriamo le candele Fenomen Ikea di 5 altezze a scalare); rametti di bacche di pungitopo, rametti di ginepro, rametti di erba limoncina. Appoggiamo la base intrecciata sopra un piatto, infiliamo con armonia numerosi rametti intorno alla base avvolgendo bene la base. Infine inseriamo al centro della corona  il gruppo di candele. Potete trovare le spiegazioni per quella realizzata da Raffa qui.

Nelle foto altre decorazioni per la tavola con le erbe aromatiche:

vaso di vetro trasparente con vite americana, aghi di rosmarino  inseriti nell’acqua (foto 8);

centrotavola con foglie di alloro, tralci di menta e vite americana inseriti in un piatto di coccio  con le candeline al centro (foto 10);

mazzetto di alloro e rosmarino legate con un filo di rafia naturale (foto 11).

I biglietti Menù da appendermenu_evento_erbe_aromatichee alle decorazioni possono essere scaricati (cliccando sulla foto) e stampati su foglio A4 (21×29,7 cm) carta fotografica o cartoncino tipo Fabriano da 220 g.  Scrivere il vostro menù da un lato, con una penna adeguata, nera del colore che preferite, e dall’altro un tema per la cena o semplicemente la data e le bevande.  Poi avendo cura di poggiarlo sopra un cartoncino, tagliare con un cutter aiutandovi con una riga seguendo i tagli indicati.

biglietto_menu_2015_A4

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.