Gnocchi saltati in padella con zucca, caprino e noci candite

Gnocchi saltati in padella con zucca, caprino e noci candite

Questa non è la solita ricetta degli gnocchi ma un vero e proprio esercizio di stile. La prima volta che ho preparato gli Gnocchi saltati in padella con zucca, caprino e noci candite è stato un disastro perchè nel tentativo di assicurarmi che gli gnocchi fossero leggeri e soffici, sono stato troppo trattenuto con la farina (il legante) e quando tutti i miei cuscini di gnocchi sono stati messi in padella, sono diventati in una poltiglia grumosa. A voi questo non accadrà..
Stampa Ricetta
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Portata: Primi piatti
Cucina: Inglese
Keyword: gnocchi, zucca
Porzioni: 2 persone
Ricettario di Casa

Ingredienti

  • ½ zucca butternut arrostita con la buccia
  • 10 noci sgusciate e leggermente tostate con lo zucchero fino a doratura e candite
  • 150 g di formaggio di capra
  • ¼ tazza di foglie di salvia fresca
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di burro
  • il succo di ½ limone
  • 1 kg di patate
  • 200 g di farina
  • 1 uovo
  • pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaino di sale

Istruzioni

  • Preriscaldate il forno a 200°C.
  • Bucherellare le patate con una forchetta e arrostirle per 30 minuti o finché saranno tenere.
  • Togliere la polpa e passarla nello schiacciapatate o nel mouli, assicurandosi che il composto sia privo di grumi.
  • Pesare un chilo di patate cotte, disporle su un piano infarinato e formare una fossa al centro.
  • Setacciare la farina e aggiungere l’uovo, la noce moscata e il sale.
  • Mescolare delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo e poi coprire con pellicola trasparente, assicurandosi che l’impasto rimanga caldo.
  • Dividete l’impasto in quattro e arrotolate ogni quarto formando una lunga salsiccia.
  • Preferisco mantenere gli gnocchi di dimensioni più grandi perché trovo che funzionino meglio per la frittura, ma è una preferenza del tutto personale. Tagliare a pezzetti di 3 cm e disporli su un vassoio infarinato fino al momento della cottura.
  • Cuocere in acqua bollente e salata finché gli gnocchi non verranno a galla e poi rinfrescare in acqua ghiacciata.
  • Scolare e riporre in frigorifero per dopo.
  • Togliere la zucca arrostita dalla buccia e spezzettarla.
  • Scaldare l’olio d’oliva in una padella larga, aggiungere gli gnocchi e rosolarli a fuoco medio fino a doratura.
  • Aggiungete il burro, la salvia, i pezzetti di zucca e metà delle noci, mescolando delicatamente per distribuire uniformemente il tutto.
  • Continuare a soffriggere fino a quando il composto sarà caldo e il burro sarà color nocciola.
  • Sfumare la padella con il succo di limone per ridurre la ricchezza del burro.
  • Versare nelle ciotole da portata, cospargere generosamente di formaggio di capra e sbriciolare sopra il resto delle noci.

Note

Questa ricetta di gnocchi saltati in padella con zucca con la sua particolare composizione di sapori, è un piatto che ti aspetteresti di ordinare direttamente da un menu di alta cucina. Un piatto per occasioni speciali ma apparentemente facile.
Dai un voto alla ricetta

Potresti preparare queste ricette

Bucatini al pesto genovese nella mia ricetta originale
BUCATINI AL PESTO ALLA GENOVESE NELLA MIA RICETTA ORIGINALE

Finalmente riesco a proporvi la mia ricetta originale dei bucatini al pesto fatto in casa

Ricetta fregole sarde con le vongole
ZUPPA DI FREGOLA CON LE VONGOLE

Vi parlo infatti della ricetta delle fregole sarde con le vongole che ho provato a…

Ciceri e tria ricetta originale

Ciceri e tria è un piatto originale e tipico della cucina salentina ma ha origini…

Le cozze sono poco caloriche e con la ricetta dei tubettini farete un figurone a tavola

Facebook Twitter Pinterest Le cozze sono poco caloriche e con la ricetta dei tubettini farete…

SPAGHETTI CON CANNOLICCHI

Oggi un primo piatto leggero, dal profumo di mare e dal sapore intenso. Prepariamo insieme…

SPAGHETTI CON VERDURE, LE CICORIE IN UNA SPAGHETTATA

Una spaghettata alternativa tra amici con cicorie, un pizzico di peperoncino e il parmigiano.

Leave a Comment

Voti della ricetta