Crea sito

Tartufini di pandoro alla crema di nocciole

I tartufini di pandoro alla crema di nocciole sono un modo semplice e creativo di riciclare il pandoro che avanza dopo le feste.
In realtà sono talmente buoni che io li preparo anche senza aspettare di dover consumare del pandoro.
Si preparano con pochissimi ingredienti, in pochi minuti e necessitano di una breve sosta in frigorifero per rassodare.
Per quanto riguarda la crema di nocciole potete usare la vostra preferita: Nutella, Pan di stelle o altro.
Io ho utilizzato la Crema Novi perché trovo che sia buonissima col suo gusto spiccato di nocciole e la sento meno dolce rispetto ad altre creme.
Ho aromatizzato questi tartufini al rum, ma se preferite un’altro liquore siete liberi di usarne un altro e se questi dolcetti sono destinati a dei bambini potete ometterlo sostituendolo con pari quantità di latte.
Con le dosi di questa ricetta potete preparare circa 15 tartufini. Se siete molto golosi o se avete ospiti vi consiglio di prepararne almeno in doppia quantità.

Tartufini di pandoro alla crema di nocciole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Porzioni15 tartufini
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gPandoro
  • 100 gCrema di nocciole
  • 25 gLatte
  • 25 gRum
  • Cacao amaro in polvere per decorare

Preparazione

  1. Tartufini di pandoro alla crema di nocciole

    Mettete il pandoro in un mixer e riducetelo in briciole.

    Trasferitelo quindi in una ciotola.

    Se volete potete anche sbriciolarlo con le mani ottenendo un risultato più grossolano, ma ugualmente efficace.

    Unire la crema di nocciole (Nutella, Pan di Stelle, Crema Novi o altro), il latte e il rum.

    Impastare con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo, morbido, ma lavorabile con le mani.

    Prelevare piccole porzioni di impasto e formare delle palline.

    Ne verranno circa 15.

    Riporre in frigorifero per un’ ora.

    Al momento di servirli mettere del cacao amaro in polvere in un piatto.

    Far rotolare le palline nel cacao fino a che saranno interamente ricoperte.

    Servirle immediatamente.

Qualche consiglio

La ricetta originale prevedeva l’uso di panna al posto del latte, ma non volendo acquistare una confezione intera per utilizzarne poi solo 25 grammi, ho optato per sostituirla.

Vi posso assicurare che il risultato non cambia assolutamente.

Se però avete a disposizione della panna, perché magari vi avanza da un’altra preparazione, usate quella tranquillamente.

Potete preparare i tartufini di pandoro alla crema di nocciole anche in anticipo conservandoli in frigorifero fino al momento di consumarli.

Tenete presente, però, che se li ricoprite di cacao molto tempo prima, quest’ultimo diverrà più scuro a causa dell’umidità dei tartufini. Il gusto sarà comunque identico.

Se volete potete decorarli in vario modo per avere gusti differenti. Potete usare del cocco grattugiato, della granella di nocciole, delle codette colorate o di cioccolato.

Sostituite il rum con altrettanto latte se i tartufini sono destinati anche a dei bambini.

Potrebbero piacerti anche queste ricette:

SALAME DI CIOCCOLATO BIANCO

PAVESINI ALLA CREMA DI NOCCIOLE BIANCA E COCCO

BONBONS AI DUE CIOCCOLATI E BISCOTTI

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.