Crea sito

Panini ai fiocchi di latte

I panini ai fiocchi di latte sono soffici, leggermente dolci e buonissimi.
Sono talmente buoni che si possono mangiare anche da soli quasi come una brioche, ma naturalmente si possono anche farcire con formaggi, salumi, confetture, crema di nocciole e chi più ne ha più ne metta.
Una volta impastati, fatti lievitare e cotti, i fiocchi di latte non si vedranno più, ma doneranno a questi panini la loro morbidezza particolare.
Questa ricetta è nata quando sono incappata in un post si Instagram in cui era condivisa la foto di una focaccia con il cottage cheese.
L’idea di rifare qualcosa del genere mi ha spronato a cercare in giro dove poter trovare questo formaggio tipico inglese.
Poi ho scoperto, con mia grande sorpresa, che il cottage cheese non è altro che l’equivalente dei nostri fiocchi di latte.
Ecco che ho comprato gli ingredienti e ho sfornato questi panini non includendo le uova tra gli ingredienti per poterli far gustare anche a chi è intollerante a questo alimento.

Panini ai fiocchi di latte
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni5 panini
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gFarina tipo 2
  • 100 gFarina Manitoba
  • 150 gFiocchi di latte
  • 150 gAcqua
  • 6 gLievito di birra fresco
  • 5 gSale
  • 1 cucchiaioMiele
  • Miele e acqua per spennellare

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito nell’acqua intiepidita e mettere il tutto nella ciotola della planetaria.

    Aggiungere le due farine, i fiocchi di latte, il sale e il cucchiaio di miele.

    Impastare con il gancio per almeno 5 minuti per ottenere un’impasto omogeneo ed elastico, ma piuttosto appiccicoso.

    Ecco perchè è preferibile usare un’impastatrice: a mano la lavorazione sarebbe troppo difficoltosa.

    Mettere l’impasto a lievitare, coperto con un piatto rovesciato, in un luogo tiepido, lasciandolo dentro la ciotola in cui è stato impastato.

    Quando avrà raddoppiato il suo volume trasferirlo su di un piano da lavoro infarinato e dividerlo in cinque parti.

    Con ciascuna parte formare una pallina e schiacciarla leggermente tra i palmi delle mani usando poca farina per aiutarsi.

    Mettere i panini così formati su di una teglia da forno e coprirli con un canovaccio pulito.

    Metterli nuovamente a lievitare nel forno spento per circa mezz’ora.

    Tirarli fuori dal forno e spennellarli leggermente con del miele diluito con poca acqua.

    In questo modo la superficie dorerà leggermente.

    Di solito si spennellano con tuorlo d’uovo, ma essendo questa una ricetta senza uova ho cercato una alternativa.

    Cuocerli in forno caldo a 200 gradi per 15 minuti.

    Quando saranno cotti sfornarli e metterli a raffreddare su di una griglia.

Qualche consiglio

I panini ai fiocchi di latte sono ottimi mangiati appena fatti, ma si possono conservare un paio di giorni dentro un sacchetto per alimenti.

Se li volete conservare più a lungo li potete anche congelare.

Per non perdere le prossime ricette seguimi sui social.

Mi trovi su FACEBOOK

oppure su INSTAGRAM

o ancora su PINTEREST

Potrebbero piacerti anche queste ricette:

PANINI PER HAMBURGER

PANINI TIPO CARAVANINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.